NOVITA' MOTOCICLISMO

EICMA 2018 – Honda CBR650R, ora è più cattiva

Per il 2019, la Honda CBR 650F cambia nome e diventa CBR 650R: ispirata allo stile della Fireblade migliora le sue prestazioni su strada e in pista senza però dimenticarsi dell’indole sport-touring tipica del modello

EICMA 2018 – Honda CBR650R, ora è più cattiva
Più cattiva
Tra le novità portate a EICMA da Honda c'è anche la nuova CBR 650 R MY 2019 destinata, con linee più aggressive e una posizione di guida più sportiva, a sostituire la CBR 650 F. Le modifiche apportate dalla Casa sono numerose e riguardano tanto il motore quanto la ciclistica.
Il quattro cilindri in linea da 650 cm3 gira ora a regimi più elevati e offre una potenza di 95 CV (cioè 4 CV rispetto a quello della F) e una coppia maggiore a tutti i regimi, con valore massimo di 64 Nm a 8.500 giri.
Nuovi anche il controllo di trazione HSTC (Honda Selectable Torque Control) e la frizione assistita con sistema antisaltellamento che diminuisce lo sforzo sulla leva e mantiene la ruota posteriore a terra anche durante le scalate più dure. Rispetto al vecchio modello c'è anche un calo di peso complessivo di 6 kg (per una totale pari a 207 kg), tutto a beneficio di un miglioramento dell’8% del rapporto peso/potenza.
Ulteriori novità riguardano poi la ciclistica, grazie a una nuova forcella Showa SFF a steli rovesciati di 41 mm, l’ammortizzatore posteriore regolabile nel precarico molla su 7 posizioni e al telaio in acciaio, più leggero rispetto a quello visto sulla “F”, grazie alle nuove piastre del perno del forcellone stampate anziché forgiate.
A frenarla ci pensano invece una coppia di pinze ad attacco radiale a 4 pistoncini montate su dischi flottanti da 320 mm all’anteriore e a singolo pistoncino su disco da 240 mm al posteriore. Nuovi anche i cerchi in alluminio pressofuso a 5 razze sdoppiate anziché 6. Lo stile ricorda infine quello della Fireblade, caratterizzato da un frontale aggressivo, una carena che lascia in vista il motore e si estende fino al terminale di scarico e al codino corto. Le colorazioni disponibili sono due: Grand Prix Red e Mat Gunpowder Black Metallic
Tra gli accessori disponibili ci sono il cambio rapido Quickshifter, il  paraserbatoio, la presa da 12V, le manopole riscaldabili, la cover monoposto e la borsa serbatoio. Per conoscere tutte le novità del salone di Milano seguite la sezione EICMA 2018 cliccando qui.
NOTIZIE CORRELATE
  • News
    21 Marzo 2019
    La filiale cinese di Honda ha presentato questa bella scramblerina con motore da 184 cm3 e un'estetica curata, caratterizzata dall'ampia sella trapuntata e dalle gomme leggermente tassellate. La vedremo anche dalle nostre parti?
  • News
    20 Marzo 2019
    Dopo il primo GP della stagione abbiamo fatto una chiacchierata con Carlo Pernat, che si è detto poco convinto del ricorso contro Ducati e della MotoE, mentre vede ancora una 2019 caratterizzato dalla sfida Marquez-Dovizioso. Agli altri, Valentino Rossi compreso, tocca ancora inseguire
  • News
    15 Marzo 2019
    Il Gran Premio di Losail si è concluso con una splendida vittoria di Andrea Dovizioso, seguita subito dopo da un reclamo dei rivali che ritenevano illegale un'appendice aerodinamica della Desmosedici. La vittoria del Dovi resta quindi “congelata”, in attesa del giudizio di appello. La mossa non è piaciuta a Gigi Dall’Igna che a sua volta mette sotto accusa le ali anteriori usate da Honda: “Sono onestamente pericolose”