NOVITA' MOTOCICLISMO

Ecooter E2, nuovo scooter elettrici per la città

Il nuovo scooter elettrico E2 è proposto in due le versioni: la E2 City (L1e) con 3.0 kW di potenza massima, velocità massima di 45 km/h e autonomia di 80 km. C’è anche la versione E2 City+ con una batteria estraibile aggiuntiva da 20 Ah/1,3 kWh che permette di allargare il raggio d’azione di altri 40 km.

Ecooter E2, nuovo scooter elettrici per la città
Si chiama Ecooter, è il terzo marchio a emissioni zero di Italy2Volt, importatore e distributore in esclusiva per l’Italia di scooter elettrici; affianca Jonway e FD Motors. I suoi prodotti più recenti sono stati presentati proprio in questi giorni, si tratta dello scooter elettrico E2 dedicato alle diverse esigenze di mobilità urbana.
Due le versioni: la E2 City (L1e) è quella più indicata per il diporto quotidiano, ha 3.0 kW di potenza massima e raggiunge una velocità di 45 km/h; l’autonomia è nell’ordine di 80 km, ma volendo è possibile scegliere la versione E2 City+ con una batteria estraibile aggiuntiva da 20 Ah/1,3 kWh che pesa 9,5 kg e permette di allargare il raggio d’azione di altri 40 km.
A chi invece ha qualche velleità viene proposta la versione E2 Sport, che rientra nella categoria L3e. Qui la potenza sale a 4.0 kW e la velocità massima può toccare i 75 km/h. Per questo modello sono previste due modalità di guida: Smart, caratterizzata da una erogazione più fluida e da una minore sensazione di on-off, in questo caso la velocità massima arriva a 50 km/h e il consumo della batteria è minore, per un’autonomia di 75 km; in modalità sport invece viene sfruttata completamente la potenza. Anche in questo caso è possibile scegliere la versione E2 Sport+ dotata di doppia batteria con le identiche caratteristiche di quella impiegata sul City.

Sono compatti
Tutti gli scooter elettrici E2 hanno misure abbastanza compatte, 1840 mm di lunghezza e 700 mm di larghezza, con un peso di 96 kg; impiegano un motore elettrico brushless montato centralmente nel forcellone posteriore, alimentato da una batteria principale al litio estraibile da 42 Ah e 2,7 kWh che pesa 15,3 kg, alla quale può venire aggiunta quella ausiliaria montata sulle versioni ”+”. Le ruote sono di 12” in alluminio e montano pneumatici larghi, 100/80, con un disco freno anteriore di 220 mm Ø e uno posteriore di 200 mm Ø, sulla versione Sport viene impiegato il sistema di frenata combinata CBS.
Completano il quadro un display digitale adattivo, il porta cellulare con presa USB, cruise control, antifurto e una chiave ”intelligente” che permette di accendere lo scooter, eseguire il check del mezzo e aprire il vano sottosella; all’interno di quest’ultimo c’è lo spazio sufficiente per riporre un casco jet.
Gli scooter E2 sono disponibili in cinque colorazioni: bianco, blu, grigio opaco, rosso e nero opaco; i prezzi partono da € 3.390 per la versione E2 City (€ 2.279 con incentivo 40% e rottamazione) e € 4.050 per quella E2 Sport (€ 2.722 con incentivo 40% e rottamazione), fino a € 3.990 dell’E2 City+ (€ 2.682 con incentivo 40% e rottamazione) e € 4.650 dell’E2 Sport+ (€ 3.125 con incentivo 40% e rottamazione).
 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    12 Maggio 2021
    La nuova unità per e-bike di Polini è ora più performante, ha un'elettronica completamente rinnovata per fornire maggiori prestazioni e tempi di risposta più pronti e cinque mappature per consentire di avere sempre l’assistenza più adatta. Arriva anche un display a colori più ricco di informazioni
  • Green Planet
    08 Maggio 2021
    La Briko arricchisce la linea di elmetti Cerebellum con un modello dotato di Led davanti e dietro che contribuiscono a incrementare la visibilità del ciclista di giorno e nelle ore serali. Un modello aerodinamico, con efficace aerazione e con livelli di protezione agli urti certificati anche per l’uso delle e-bike. Costa 80 euro con assicurazione gratuita per un anno
  • Green Planet
    04 Maggio 2021
    Forte della collaborazione siglata tempo fa con il gigante indiano Bajaj, KTM si prepara la lancio di nuovi modelli elettrici realizzati su base del Chetak. Di loro sappiamo ancora pochissimo, ma dalle indiscrezioni circolanti sul web potremmo aspettarcene l’arrivo già a metà del prossimo anno…