NOVITA' MOTOCICLISMO

EICMA 2017 - Ducati Multistrada 1260, cresce e migliora

La maxicrossover bolognese si aggiorna e monta nuovo motore con fasatura variabile da 1260 cm3, ciclistica rivista ed elettronica ancora più efficace con tutti gli aiuti di ultima generazione. Minimi gli aggiornamenti estetici

EICMA 2017 - Ducati Multistrada 1260, cresce e migliora
Ancora più maxi
Fin dal suo debutto nel 2010, la Multistrada ha rappresentato per il segmento delle maxicrossover una sorta di evoluzione tecnologica, che ha spostato (parecchio) in avanti il limite delle prestazioni. Per il 2018 Ducati ha effettuato un ulteriore passo in avanti, che consiste principalmente nell’adozione del motore a fasatura variabile Testastretta DVT con cilindrata maggiorata 1260 cm3, nuova ciclistica, elettronica rivista ed evoluta. Partendo dal motore, per raggiungere il nuovo valore di cilindrata è stata aumentata la corsa dei pistoni, passata da 67,9 e 71,5 mm (l’alesaggio rimane di 106 mm), che ha portato a utilizzare nuove bielle, un nuovo albero motore e nuovi cilindri. Il sistema DVT è stato poi ricalibrato per massimizzare l’erogazione della coppia ai medi e bassi regimi, mentre la potenza massima è di 158 CV a 9.750 giri/minuto e una coppia massima di 13,2 kgm a 7.500 giri/minuto. A controllare il motore ci pensa il nuovo sistema di acceleratore ride by wire a cui si aggiunge il nuovo cambio elettronico che consente di variare di marcia senza frizione sia in salita che in scalata. Rivisti anche i quattro Riding Mode che sono stati ricalibrati per gestire al meglio la maggiore potenza. Le mappe restano quattro, Sport, Touring, Urban e Enduro, con le prime due che erogano potenza piena, ma in maniera diversa, la terza che taglia la potenza a 100 CV e la quarta studiata per affrontare in sicurezza strade bianche o sterrate.



La piattaforma inerziale IMU di Bosch gestisce inoltre il funzionamento dell’ABS Cornering, la funzionalità Cornering Lights (DCL) presente nel faro full LED della versione S e il Ducati Wheelie Control (DWC) antimpennata. Inoltre sia il DWC, sia il DTC, sono settabili dal pilota su 8 livelli e disattivabili.
La Multistrada 1260 è dotata di serie anche del Vehicle Hold Control (VHC) per le partenze in salita a pieno carico, mentre la piattaforma inerziale IMU Bosch interagisce anche con il sistema di controllo delle sospensioni semi- attive Ducati Skyhook Suspension Evolution, presente sulla Multistrada 1260 S. Su tutti i modelli inoltre è presente il cruise control che consente al pilota di impostare una velocità di crociera utilizzando i pulsanti integrati nel blocchetto comandi posto sul lato sinistro del manubrio. La versione S è dotata di serie di un modulo Bluetooth che, tramite il Ducati Multimedia System (DMS), consente di connettere la moto con gli smartphone e di gestirne le funzionalità multimediali più importanti (ricezione telefonate, notifica sms, ascolto musica) attraverso i pulsanti al manubrio, visualizzando le informazioni sul nuovo cruscotto (LCD per la base  e TFT per S e DAir). Cambiano anche il telaio e il forcellone, ora più lungo. l’angolo di sterzo ha guadagnato un grado passando da 24° a 25° mentre il forcellone, nuovo anch’esso, è più lungo di 48 mm. Queste modifiche hanno portato a un incremento totale dell’interasse di 55 mm, modifica che dovrebbe garantire più stabilità in curva, anche a pieno carico. Poche, infine, le modifiche a livello estetico che si limitano a un cambio di design alle fiancate e ruote da un disegno più sportivo.

Per la Multistrada saranno disponibili anche i seguenti pacchetti di personalizzazione: 
- Touring Pack: manopole riscaldate, valige laterali e cavalletto centrale
- Sport Pack: scarico omologato Ducati Performance by Termignoni (rispetta i requisiti omologativi dei paesi UE), parafango anteriore in fibra di carbonio, tappi serbatoietti pompe freno anteriore e frizione in alluminio dal pieno
- Urban Pack: top case, borsa da serbatoio con tank lock e USB hub per ricarica apparecchiature elettroniche
- Enduro Pack: fari supplementari a LED, componenti Ducati Performance by Touratech: barre di protezione motore, protezione per il radiatore acqua, paracoppa, base cavalletto laterale ampliata e pedane pilota da fuoristrada
Per restare sempre aggiornati con le novità del salone di Milano seguite il nostro Speciale Eicma cliccando qui. E non dimenticate di condividere le vostre foto a EICMA usando gli hashtag ufficiali: #eicma #eicma2017 #eicmainsella
NOTIZIE CORRELATE
  • News
    23 Giugno 2019
    Superbike Misano, risultati Superpole  race – Alvaro Bautista ha tagliato per primo il traguardo nella gara sprint disputata a Misano. Lo spagnolo ha preceduto Alex Lowes e Leon Haslam, mentre Jonathan Rea è scivolato ed è riuscito a ripartire chiudendo quinto davanti a Melandri
  • News
    22 Giugno 2019
    Superbike Misano, risultati Gara1 – Jonathan Rea ha vinto una gara fortemente condizionata dallla pioggio e che ha visto ben tre partenze. Straordinario secondo posto di Tom Sykes, che porta sul podio la BMW, seguito da Alvaro Bautista. Sesto posto di Marco Melandri, primo pilota italiano al traguardo
  • News
    21 Giugno 2019
    Nonostante la fuga a +37 in classifica del pilota Honda, il motomondiale non conosce la noia. Gli avversari del 93 sono vicini e non si rassegnano, le gare sono molto più combattute di sei anni fa, quando lo spagnolo sbarcò in top class. Il merito è di un panorama tecnico sempre più vario e della fornitura Michelin: ogni gp è imprevedibile

Ducati Multistrada

  • Prezzoda € 13.990
  • Peso0 Kg
  • Serbatoio0,0 l
  • Altezza sella0 cm
  • Lunghezza0 cm