NOVITA' MOTOCICLISMO

Nel 2023 i primi modelli della partnership Triumph-Bajaj

Una roadster a motore monocilindrico, frutto della collaborazione delle due Case, potrebbe essere presentata in occasione di EICMA 2022 e arrivare presto sul mercato globale

Nel 2023 i primi modelli della partnership Triumph-Bajaj
Partnership indo-britannica
Risale al lontano 2017 l'accordo di collaborazione di Triumph con la Casa motociclistica indiana Bajaj Auto, ma l'attività è iniziata solo nel 2020.
I primi frutti del lavoro comune tra i due marchi si sono visti nel febbraio 2022: una serie di foto "rubate" mostrava una roadster dal design semplice e pulito, dotata di un nuovissimo motore monocilindrico.
Ora dall'India arrivano nuove voci: la moto che segnerà il debutto della collaborazione Bajaj-Triumph arriverà nel 2023. La partnership indo-britannica si tradurrà in una serie di modelli destinati sia al mercato indiano, sia a quello mondiale: moto di cilindrata medio-piccola che potrebbero dare uno scossone a questa categoria nei mercati dell'Estremo Oriente, dove ora dominano KTM, BMW e i quattro grandi produttori giapponesi.
I modelli Bajaj-Triumph dovrebbero infatti avere cilindrate comprese tra i 200 cc a 250 cc, le più apprezzate sui mercati orientali (parliamo di Indonesia, Malesia, Vietnam ecc).
La prima moto – probabilmente la roadster vista a febbraio – potrebbe debuttare già alla prossima edizione di EICMA (in programma dal 10 al 13 novembre 2022).
Di sicuro c'è che i prototipi di roadster e anche di scrambler (intravisti dai "cacciatori di scoop" indiani) riprendono spunti di design da Bonneville e Scrambler di Triumph, ma montano un motore monocilindrico anziché un bicilindrico.
I prodotti frutto di questa collaborazione saranno realizzati in un nuovo stabilimento di produzione a Chakan, vicino a Pune, utilizzando le strutture di Bajaj.
Ciò aiuterebbe nella realizzazione di notevoli economie di scala, che si tradurrebbero in volumi di produzione elevati sin dall'inizio e soprattutto in prezzi decisamente concorrenziali.
Al momento non è chiaro quali siano le successive intenzioni delle due Case, ma sicuramente puntaranno sia al mercato indiano così come al resto del mercato del sud-est asiatico.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Moto
    26 Settembre 2022
    La notizia è stata diramata attraverso un comunicato ufficiale della Casa di Hinckley nel quale si annuncia che l’impegno verrà gestito attraverso la nuova divisione Triumph Racing creata per questo scopo, e che tutto sarà in partnership con il team di Thierry Chizat-Suzzoni, impegnato da molti anni ai massimi livelli nel Mondiale Motocross
  • Moto
    14 Settembre 2022
    Sono le crossover più ambite perché offrono la dotazione di una berlina di lusso e tantissimi cavalli. Con loro si viaggia in prima classe, ma all'occorrenza, non disdegnano "di sporcarsi" in fuoristrada. Le abbiamo messe a confronto in questa video prova, con tanto di rilevamenti 
  • News
    14 Settembre 2022
    Utilizzata in “No time to die”, l’ultimo film di 007, la Triumph Scrambler 1200 XE guidata da James Bond-Daniel Craig sarà messa all’asta questo mese da Christie’s. Un'occasione per mettersi nel garage un piccolo pezzo di storia del cinema
Filtra tutti i contenuti per marca
Eicma 2022
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
IN EDICOLA
Sul numero di alVolante in edicola
Berlina o crossover?
Green Planet