NOVITA' MOTOCICLISMO

Debuttano a Milano le Aree della Mobilità

Sono operative nella zona sud-est del capoluogo lombardo, le prima dieci aree della mobilità, “stazioni” in prossimità delle fermate dei mezzi pubblici che offrono servizi di condivisione e per la mobilità elettrica, come parcheggi di sharing e colonnine di ricarica. In futuro arriveranno altri 40 hub per coprire di tutta la città 

Debuttano a Milano le Aree della Mobilità
Un futuro da Sharing Cities
A Milano sono arrivate dieci Aree della Mobilitàhub in cui sono concentrate diverse soluzioni per spostarsi in città a basso impatto ambientale, e dove trovare servizi di mobilità elettrica e condivisa, come i parcheggi riservati ai veicoli a batterie in sharing, e lo smart parking con colonnine per la ricarica normale o Fast dei mezzi a emissioni zero. Posizionati in prossimità di fermate del trasporto pubblico, diventano delle aree di interscambio per la mobilità urbana consentendo di scegliere il mezzo più veloce, pratico e comodo per spostarsi all’interno di quartieri e della città. Realizzate da NHP ESCo con il supporto di Comune di Milano e Amat (Agenzia mobilità, ambiente e territorio), le dieci “stazioni” sono concentrate soprattutto nella zona sud-est del capoluogo lombardo, ma è prevista l’estensione in altre zone come pianificato dal Progetto Sharing Cities – Horizon 2020 pensato per ridurre traffico e inquinamento. “La mobilità elettrica è sempre più una realtà”, ha spiegato assessore alla Mobilità Marco Granelli. “A Milano sono operativi 500 punti di ricarica. Oltre alla collocazione a cura dei diversi operatori, con l’autunno è in programma la realizzazione di altre 40 Aree di Mobilità finanziate dal Comune di Milano e dai fondi europei Pon Metro. L’obiettivo è coprire progressivamente e in modo omogeneo tutta la città in modo coerente con lo sviluppo di questo tipo di veicoli”. Oltre alla diffusione sul territorio è in programma il potenziamento dei servizi offerti all’interno degli hub come sottolinea l’amministratore delegato di NHP Valerio Siniscalco: “puntiamo ad affiancare ai punti di ricarica e parcheggio una vasta gamma di servizi innovativi di mobilità e non solo. Stiamo concentrando gli sforzi per alimentare le Aree di Mobilità con energia da fonti rinnovabili e relativo accumulo energetico, immaginando un domani fatto anche di integrazione energetica di quartiere, nell’ottica della filosofia di Sharing Cities”.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    04 Dicembre 2021
    Lo storico produttore di veicoli a due e quattro ruote ritorna sul mercato grazie a un nipote d’arte, Ferruccio Lamborghini, e con un progetto a emissioni zero. I primi modelli sono uno scooter e un quadriciclo, con l’esemplare a due ruote a fare da traino a listino. Si tratta dell’Uno-X con motore da 5 kW, velocità di 115 km/h e autonomia fino a 130 km
  • Green Planet
    30 Ottobre 2021
    Sviluppare una rete di ricarica e stazioni per lo scambio delle batterie e fornire servizi innovativi, come il “BaaS” e il “VaaS”, per favorire la diffusione di scooter, moto e veicoli commerciali elettrici. Sono gli intenti dell’accordo siglato tra i responsabili del Gruppo di Pontedera e l’operatore del settore energetico britannico
  • Green Planet
    25 Ottobre 2021
    Promossa da FORUMAutoMotive ed in scena all'Hotel Melià di Milano, la due giorni dedicata alla mobilità green affronterà temi spinosi che spaziano dalla conversione energetica all’occupazione dei lavoratori. Sul palco esperti del settore e rappresentanti del Governo. Ecco il programma