NOVITA' MOTOCICLISMO

Cloni cinesi, arriva la CoCo Pony 150F: cosa vi ricorda?

Benché proiettato in direzione di ben più pregiati modelli moto, il mercato cinese rimane - almeno in parte - permeato di numeros cloni ricalcati su celebri ed apprezzatissimi modelli stranieri. Ulteriore esempio ci è dato da questa finta Scrambler, motoretta spudoratamente identica (ma non nella scheda tecnica) alla nostra Ducati…

Cloni cinesi, arriva la CoCo Pony 150F: cosa vi ricorda?
CoCo Pony
Identica - se non fosse per la taglia e la qualità generale - alla ben più preziosa Scrambler di Ducati, la mini moto che vedete in foto si aggiunge al già lunghissimo elenco di “cloni cinesi” basati su iconici modelli prodotti in Europa, Stati Uniti e Giappone (qui ve ne portavamo qualche esempio).
Battezzata CoCo Pony 150 F, sembrerebbe ricalcare in tutto e per tutto (scheda tecnica a pare) l’apprezzatissima Ducati della Land of Joy. Basta una rapida occhiata per rendersene conto: dal faro tondo anteriore alla forma del serbatoio, passando per la sella, lo scarico, il quadro strumenti e, pure, il font del logo (dove la scritta “Ducati” viene rimpiazzata con “Jialing”),  le “similitudini” sono davvero numerose. Questo, almeno, per quanto riguarda linee e forme. 
Tutt’altra cosa, inutile evidenziarlo, la scheda tecnica: il bicilindrico Ducati è stato qui rimpiazzato da un ben più modesto monocilindrico da 150 cm3 abbinato ad una ciclistica - dobbiamo ammetterlo - tutto sommato buona, con forcella anteriore a steli rovesciati, monoammortizzatore posteriore regolabile nel precarico, impianto frenante con due dischi e ABS a doppio canale e ruote da 14 pollici. Non male, ma certo tutt’altra cosa rispetto alla vera Scrambler.
Ciò detto non possiamo negare il potenziale che un simile modello potrebbe avere sui mercati orientali: l’estetica - proprio perché spudoratamente simile a quella Ducati, quindi azzeccatissima - piace e la scheda tecnica, per quanto inferiore, sicuramente adatta ad un utilizzo quotidiano per chi si sposta tra casa e luogo di lavoro. Ci chiediamo allora: arriverà anche in Europa? Quasi certamente - speriamo - no: tralasciando lo scarso successo che potrebbe riscuotere sui nostri mercati, la CoCo Pony andrebbe in contro ad evidenti problemi in fatto di plagio e diritti del marchio. Fortunatamente, resterà un modello relegato al mercato cinese…

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Politica e trasporti
    22 Novembre 2022

    Il 29 novembre presso il museo Ducati si terrà la tavola rotonda “Il futuro: sostenibilità e motociclismo“, un'occasione importante di confronto tra le realtà locali, Federazioni e case motociclistiche. A inaugurare l'incontro il presidente FMI Giovanni copioli, Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna, e Claudio Domenica CEO di Ducati 

  • News
    21 Novembre 2022

    La prima Desmosedici vincente firmata da Gigi Dall'Igna nasce per calzare al meglio gli pneumatici Michelin e ha una velocità impressionante. Il primo successo arriva con Andrea Iannone a Spielberg, Andrea Dovizioso lo bissa in Malesia

  • News
    17 Novembre 2022

    Paolo Ciabatti spiega chiaramente la situazione: "Nel mondiale abbiamo già piloti competitivi, negli Stati Uniti no. Se dovessimo esprimere un desiderio, vorremmo che corresse lì, dove tra l'altro troverebbe una situazione tecnica ottima e un buon ingaggio"

Filtra tutti i contenuti per marca
Eicma 2022
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
IN EDICOLA
Sul numero di alVolante in edicola
Spazio, stile e bella guida
Green Planet