NOVITA' MOTOCICLISMO

CES 2020 Las Vegas: ecco la "mobilità del futuro" di Bosch

Telecamere intelligenti, sensori radar ulteriormente migliorati, sistemi fuel-cell per la mobilità a zero emissioni, computer di bordo di nuova generazione e sistema Perfect Keyless per “sbloccare” il veicolo in totale sicurezza. Ecco alcune delle novità che Bosch presenterà tra pochi giorni a CES di Las Vegas

CES 2020 Las Vegas: ecco la "mobilità del futuro" di Bosch
Bosch al CES
Manca ormai pochissimo all’appuntamento annuale con il CES (International Consumer Electronics Show), in programma dal 7 al 10 gennaio 2020 a Las Vegas. Tra le numerose aziende innovative presenti alla fiera ci sarà anche Bosch che presenterà parecchie novità nella sezione Mobilità del futuro, tra cui telecamere intelligenti, sensori radar, sistemi fuel-cell, computer di bordo di nuova generazione ed il sistema Perfect Keyless. Vediamoli nel dettaglio.

Telecamera anteriore intelligente: progettata per riconosce le immagini acquisite grazie alla visione computerizzata e all’IA, la telecamera Bosch è per esempio in grado di  individuare e classificare in modo rapido e affidabile i veicoli, i pedoni e i ciclisti parzialmente nascosti da altri elementi o in fase di attraversamento, permettendo in tal modo al veicolo di attivare un allarme o una frenata di emergenza.
Sensori radar: presentati come “sensori ambientali per le situazioni di guida complesse”, gli ultimi radar Bosch sono stati migliorati e resi più efficienti nel rilevare, per esempio, l'area circostante il veicolo anche con il cattivo tempo o in condizioni di scarsa luminosità. Inoltre, per consentire  ai sistemi di frenata automatica di emergenza di reagire con maggiore affidabilità, sono stati aumentati anche il raggio di rilevamento e la risoluzione angolare dei singoli sensori.
Computer di bordo, architettura elettronica di nuova generazione: indispensabili per il futuro della mobilità connessa, autonoma ed elettrica, grazie al minor numero di moduli ECU le nuove centraline elettroniche ad alte prestazioni promettono una sensibile riduzione dei pesi a fronte di una maggiore complessità delle interazioni tra componenti e sistemi. I computer Bosch, spiega l’azienda, aumenteranno la loro potenza di calcolo di 1.000 volte entro l’inizio del prossimo decennio permettendo una più rapida e dinamica integrazione dei sistemi di infotainment e le varie funzioni di assistenza alla guida.
Perfectly Keyless: “sbloccare” l’auto - o la moto - con lo smartphone diventerà ancora più semplice e sicuro. Oltre al Bluetooth, la funzionalità Perfectly Keyless di Bosch utilizzerà infatti per la comunicazione tra il veicolo e lo smartphone anche la banda ultra larga (UWB - già disponibile su alcuni smartphone), consentendo la localizzazione dello smartphone entro pochi centimetri e, soprattutto, garantendo una maggior sicurezza nlla trasmissione dei dati. Al momento Bosch ha annunciato di essere in collaborazione  con i partner per standardizzare la trasmissione di dati tra smartphone e veicoli e al CES presenterà un veicolo dimostrativo in cui Perfectly Keyless utilizza il sistema UWB per la prima volta.
Sistemi fuel-cell – elettromobilità per le lunghe tratte: nell’ottica della mobilità futura, ovviamente sostenibile e a zero emissioni, Bosch guarda ai veicoli elettrici ricaricati con l’energia prodotta dall’idrogeno. Al momento, l’azienda tedesca, che già commercializza una pila a combustibile che converte l’idrogeno in energia elettrica in collaborazione con la svedese Powercell, è impegnata nello sviluppo di tutti i componenti essenziali del sistema con l’obiettivo di renderli pronti per la produzione. Ne avremo una dimostrazione al CES?

 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    03 Luglio 2020

    Il produttore tedesco ha aggiornato il software di gestione per i motori dei kit dedicati alle cargo bike e alle mountain bike, le modifiche fanno salire la coppia a 85 Nm e forniscono maggiore spunto. Rinnovati anche i display Nyon e Kiox, mentre debutta l’Help Connect

  • News
    10 Giugno 2020
    Il nuovo sistema di chiamata d’emergenza Help Connect è stato sviluppato per le due ruote, il suo funzionamento è “tradizionale”: rilevato un impatto o una caduta tramite i sensori montati sulla moto, provvede automaticamente a chiamare il centro assistenza e, se necessario, i servizi d’emergenza
  • Green Planet
    11 Marzo 2020
    Al via a maggio da Riva del Garda, in Trentino, l’edizione 2020 della competizione riservata ai bikers “elettrici” che esalta le doti fisiche, ma pure le capacità di orientamento e di gestione dell’energia delle batterie. Le gare sono divise in due categorie, Amateur e Advanced, e da quest’anno prevedono una classifica per la serie e a squadre