NOVITA' MOTOCICLISMO

Carabinieri Motociclisti a scuola dalla Federazione

Presso la Scuola Marescialli e Brigadieri di Velletri (Roma) si sono appena conclusi i primi due corsi di formazione per Carabinieri Motociclisti tenuti dal Settore Tecnico della Federazione Motociclistica Italiana: hanno partecipato 40 militari dell’Arma i quali a loro volta, in qualità di istruttori, cureranno la preparazione degli oltre 1300 Carabinieri Motociclisti italiani, con l’appoggio degli istruttori di guida FMI.

Carabinieri Motociclisti a scuola dalla Federazione
Oltre 1300 "alunni
È un evento che fa parte delle attività previste nel protocollo di intesa tra la FMI  e l’Arma dei Carabinieri firmato nel 2017 e rinnovato a luglio 2020, nel quale sono previsti numerosi ambiti di collaborazione tra i quali l’anti incendio boschivo e la ricerca di persone disperse.
I due corsi di Velletri si sono svolti dal 22 al 26 marzo il primo, e dal 29 marzo al 2 aprile il secondo. Il programma prevedeva lo sviluppo di una parte teorica in aula nelle prime tre giornate, con nozioni di tecniche di guida, elementi di fisica applicati al motociclismo, elementi di primo soccorso, fisiologia, psicologia e aspetti legali dell’attività didattica e normativa; nei due giorni successivi i Carabinieri Motociclisti hanno effettuato numerose sessioni di guida in sella a moto messe a disposizione dalla BMW, in particolare ride handling ed esercitazioni su un piazzale, e il venerdì guida su strada con riprese video e successivo debriefing in aula.
C’è stata anche una parte istituzionale: mercoledì 24 marzo, durante la fase teorica del primo corso, sono intervenuti il presidente FMI Giovanni Copioli e il generale di brigata Andrea Paris; hanno partecipato all’incontro anche Raffaele Prisco (coordinatore della direzione tecnica FMI), Francesca Marozza (responsabile dei rapporti istituzionali FMI), Antonio De Girolamo (procuratore federale), il tenente colonnello Alessandro Dominici e il tenente colonnello Luigi Russo.
"La Federazione Motociclistica Italiana e l’Arma dei Carabinieri hanno avviato un progetto molto importante, volto ad aumentare la sicurezza dei Carabinieri Motociclisti che ogni giorno operano sulle strade del nostro Paese al servizio di tutti noi cittadini – ha dichiarato il presidente Copioli –. È l’inizio di un’attività pluriennale, durante la quale verranno effettuati dei corsi di aggiornamento e che si inserisce nell’ambito del Protocollo di Intesa".

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    12 Agosto 2020
    Controlli serrati e multe più che raddoppiate. È “mattanza” in Trentino: in soli tre giorni, carabinieri e polizia hanno fermato e multato più di 120 motociclisti troppo veloci e "rumorosi"
  • News
    01 Luglio 2019
    Che sia per divieto di sosta o per eccesso di velocità, un automobilista straniero che prende una multa in Italia ha buone probabilità di non pagarla. Se, per Carabinieri e Polizia di Stato, notificare una multa all’estero non è un procedimento semplice, ancor più difficile è infatti occuparsi poi della relativa riscossione crediti
  • News
    29 Maggio 2019
    Diretta dal Maestro Colonnello Massimo Martinelli, la  Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri ha celebrato i 205 anni dalla fondazione dell’Arma. All’evento ha partecipato anche Quadro Vehicles che, al Teatro dell’Opera di Roma, ha esposto i due Qooder il livrea speciale che saranno consegnati al Comando di Milano