NOVITA' MOTOCICLISMO

Tourist Trophy: si vota per scegliere la gara più bella degli ultimi 25 anni

Tra i pareri illustri raccolti da Motorcycle News ci sono quelli di McGuinness e Harrison. McPint sceglie l'edizione 2013 della sbk vinta da Michael Dunlop, Dean la Formula One del 2003, quando lo stesso McGuiness arrivò secondo senza la quarta marcia

Tourist Trophy: si vota per scegliere la gara più bella degli ultimi 25 anni
Il TT 2020 è stato annullato, ma se non altro la storia del Tourist Trophy è sufficientemente lunga e gloriosa da riempire gli archivi di ottime gare. Così il sito ufficiale della manifestazione promuove un'iniziativa di Motorcylce News, per a stabilire la migliore gara degli ultimi 25 anni disputata sul Mountain Course. Le votazioni sono aperte a tutti e termineranno tra sei settimane, ma nel frattempo alcuni dei protagonisti di questo quarto di secolo si sono già espressi secondo le rispettive preferenze, e le sorprese non sono mancate.

La scelta di McPint
Il 23 volte vincitore del Tourist Trophy John McGuinness a sorpresa non ha scelto uno dei suoi successi, ma l'edizione 2013 della gara superbike: “Di solito pensi alle tue gare, ma in alcuni dei miei successi sono semplicemente scappato via. Nel 2013 invece vinse Michael Dunlop, ma io ero vestito nei colori di suo zio Joey. Avevo un discreta pressione addosso e il primo giro sono andato così piano che sembravo l'infermiera del quartiere. Ma la vittoria di Michael è stata molto bella, un vero tributo, e io ho fatto il record all'ultimo giro”.

Uno spettacolare 2008
Paul Phillips, manager della gara, vota per l'edizione di 12 anni fa, sempre tra le superbike: “È stato un vero dramma sportivo. Era il primo anno della nuova Honda Fireblade, Guy Martin era sulla Hydrex e John McGuinness stava guidando per Padgetts. Guy era in ritardo all'inizio quindi c'è stato un po' di caos, ma poi è passato subito in testa. Era il migliore, avrebbe dovuto vincere. Ma sia lui che John hanno rotto e alla fine ha vinto Cameron Donald, sono finite sul podio tre Suzuki”.

Il voto di Harrison
Anche Dean Harrison sceglie una gara che non lo ha visto vincere, e nemmeno partecipare: “Nel Formula One del 2003 McGuinness ha perso una marcia ma comunque ha preso il secondo posto. È stato l'anno in cui è morto David Jefferies, quindi purtroppo non ci si ricorda molto dell'aspetto agonistico. Adrian Archibald era sulla TAS Suzuki e John McGuinness stava guidando La Monstermob Ducati di Paul Bird: la gara è stata davvero combattuta e quando McGuinness è arrivato ai box ha perso la quarta marcia, ma ha continuato arrivando secondo. Doveva passare dalla terza alla quinta e nonostante la coppia del bicilindrico non deve essere stato per niente semplice”.

Gli altri
Clive Padgett, della Padgett's Racing ammette di essere di parte, avendo scelto il primo successo in sbk di Bruce Anstey nel 2015, con record di 132 miglia all'ultimo giro. Il fotografo Stephen Davison ha votato per la vittoria di Joey Dunlop nella Formula One del 2000, la più famosa affermazione, pochi giorni prima della sua scomparsa. Phillip McCallen, 11 volte vincitore del TT, sceglie infine il proprio successo del 1997 sulla Honda Rc45 (in foto), sempre nella categoria più prestigiosa.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    29 Luglio 2020
    Nuove leggi permettono le gare su strada in tutto il Regno Unito e le Diamond Races sono pronte a correre su un nuovo circuito stradale di oltre 12 miglia sull'isola di Wight. Gli esperti sottolineano positivamente la qualità dell'asfalto e i due lunghi rettilinei che permetteranno ai piloti di toccare punte di oltre 300 chilometri l'ora
  • News
    15 Giugno 2020
    La moglie di Mike "The Bike" aveva da poco compiuto 80 anni, il doppio dell'età che aveva il nove volte campione del mondo quando morì in un tragico incidente insieme alla figlia Michelle. Sopravvisse solo David, che oggi ha 45 anni e un figlio che si chiama come il nonno
  • News
    28 Maggio 2020
    Dal 6 al 13 giugno gli appassionati potranno seguire sulle piattaforme social una serie di incontri con i grandi campioni, documentari dedicati e gare che hanno fatto la storia. Parteciperanno i più grandi di sempre: Carl Fogarty, Peter Hickman, Phillip McCallen, Rob McElnea