NOVITA' MOTOCICLISMO

ZPmoto ZPsport 449: enduro vintage per (ricchi) appassionati

La tedesca ZPmoto ha presentato la ZPsport 449, un'enduro vintage spinta da un monocilindrico da 450 della spagnola Gas Gas. Sarà prodotta in  piccola serie e venduta a un prezzo piuttosto salato

ZPmoto ZPsport 449: enduro vintage per (ricchi) appassionati

ZPsport 449, enduro retrò per pochi

La ZPsport 449 è prodotta dalla factory tedesca ZPmoto che ha la sede nella cittadina di Zschopau, una delle "culle" del motociclismo tedesco: vi avevano sede infatti un tempo la DKW e la MZ. La nuova ZPspoert riprende le linee delle moto da regolarità degli anni 60-70 (come si vede dalle foto di Bike Exif) ed è spinta da un monocilindrico a quattro tempi da 449 cm3, prodotto dalla spagnola Gas-Gas. Classica la ciclistica, con telaio tubolare e doppi ammortizzatori posteriori Öhlins completamente regolabili, così come la forcella Mupo. L'impianto frenante è Brembo e le gomme calzano pneumatici tassellati tubeless di ultima generazione. Prevista una produzione in piccola serie di 50 unità all'anno a partire dal prossimo ottobre. Cura artigianale e componentistica raffinata giustificano in parte il prezzo salatissimo: circa 23.000 euro.

La Scheda tecnica

Motore
Gas Gas monocilindrico, 449 cc
45 CV / 6200 giri al minuto., 52 Nm / 5500 giri.
Iniezione elettronica
Cambio a 6 marce

Telaio
Tubolare in acciaio a doppia culla
Doppio ammortizzatore regolabile Öhlins 
Freni: Anteriore disco monopistoncino Brembo con un singolo disco da 260 mm, posteriore con un solo pistoncino e disco da 220 ​​mm
Ruote: Wire Excel 1.60 x 21 "e 2,15 x 18"
Pneumatici: 90/90-21 e 140/80-18 Metzeler (off-road o touring)

Dimensioni e peso
Lunghezza: 2150 millimetri
Interasse 1.426 millimetri
Altezza sella: circa 860 millimetri
Altezza da terra: circa 270 millimetri
Peso a secco: 118 kg
Peso in ordine di marcia: 130 kg
Serbatoio carburante: 12 litri 


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    23 Gennaio 2020
    Il pilota vicentino ha fatto valere le proprie qualità nella lettura del road book, ma non è soddisfatto del risultato finale: “È stata un'edizione nella quale la navigazione ha contato più del solito, peccato però per quel tappo dell'olio che ha compromesso la mia classifica”
  • News
    22 Gennaio 2020
    Il pilota di Lumezzane parla del suo secondo successo consecutivo nel rally: “Non ero nelle migliori condizioni fisiche e mentali, vincere è stato più difficile dell'anno scorso. Voglio ringraziare Gritti per la benzina e Lucci, che mi è stato vicino nei giorni successivi alla scomparsa di Goncalves”
  • News
    19 Gennaio 2020
    Il pilota di Lumezzane vince per la seconda volta consecutiva il rally africano: “La dedico a Goncalves”. Poskitt inoltra reclamo contro Lucci per una gomma non regolamentare e fa perdere il terzo posto al pilota toscano che retrocede in quarta posizione