NOVITA' MOTOCICLISMO

E-mob, la terza edizione è un Festival

La rassegna nata per promuovere la mobilità elettrica affianca alla tre giorni di convegni e seminari una serie di iniziative volute per avvicinare il pubblico ai veicoli a batterie. Le due ruote saranno presenti con modelli da vedere e provare, come le moto di Energica e gli scooter di Askoll e Niu. Test ride anche per bici a pedalata assistita e monopattini elettrici. Seguiteci, insella.it è media partner dell'evento!

E-mob, la terza edizione è un Festival
Verso la ricarica rapida
Da Conferenza nazionale della mobilità elettrica a Festival dell’eMobility. La terza edizione di e_mob, la rassegna dedicata alla mobilità a emissioni zero in calendario dal 26 al 28 settembre a Milano, cambia identità pur rimanendo fedele alla propria missione: promuovere i trasporti “puliti” come soluzione per tutelare l’ambiente e la salute umana. La Conferenza rimane il fulcro della tre giorni a Palazzo Regione con convegni, come nel passato, mirati a trovare soluzioni concrete per rendere il viaggiare con la “scossa” semplice ed economica. I temi del 2019 sono molti, con la priorità data al potenziamento della rete di ricarica, sia urbana, sia lungo le principali assi di collegamento. Un’infrastruttura, quest’ultima, che deve essere “rapida”, ossia di tipo Fast (potenza di ricarica oltre 50 kW) e Ultra Fast (fino a 350 kW) per consentire “rifornimenti” in pochi minuti. Altra preoccupazione è quella di favorire la ricarica domestica e in ufficio con la semplificazione dell’iter per l’installazione di wall box, comprese quelle condominiali. Tra gli altri argomenti trattati citiamo i seminari rivolti a trovare soluzioni per ridurre i costi per la ricarica e quelli, più tecnici, riservati a sicurezza, riciclo e riutilizzo delle batterie, ad abbassare l’impatto ambientale del comparto energetico o alla tecnologia “vehicle to grid”, ossia che consente lo scambio di “corrente” tra gli accumulatori dei veicoli e la rete energetica al fine di ottimizzare la stessa. Infine segnaliamo un progetto originale: rendere carbon free i Giochi Olimpici invernali di Milano-Cortina del 2026. Tutte tematiche di interessanti e attuali, per questo noi di insella.it siamo media partenr dell'evento.

Un progetto “elettrico” per Milano
A raccontare l’evoluzione verso la transizione tecnologica saranno pure le istituzioni. La Regione Lombardia presenta il progetto, di cui è capofila, per la creazione della rete di ricarica del bacino padano, mentre i rappresentanti dei Comuni di Torino e Bologna espongono i piani attuali e futuri per rendere più sostenibile la mobilità urbana locale. Altre buone pratiche arrivano dalla consultazione delle oltre 130 amministrazioni aderenti alla Carta Metropolitana della Mobilità Elettrica, il documento redatto alla prima edizione di e_mob atto proprio a diffondere le soluzioni virtuose dei Comuni. Chi ha un piano full electric è il Comune di Milano, come anticipato nella conferenza stampa dall’assessore alla mobilità Marco Granelli. L’intento è rendere tutta la mobilità pubblica e condivisa a emissioni zero grazie all’adozione dei bus a batterie e filobus e all’imposizione nei bandi per lo sharing dell’utilizzo esclusivo di veicoli elettrici, un obiettivo già raggiunto nei servizi di scooter sharing. Novità che ha la sua prima assoluta a e_mob riguarda invece il BikeMi, il servizio di condivisione delle bici. Si tratta di una news con la “scossa” in quanto è attesa la presentazione delle nuove e-bike che sostituiranno gli attuali modelli. A supporto dell’elettrificazione della città è previsto pure il potenziamento della rete di colonnine con gli attuali 60 punti di ricarica che diventeranno 400 entro fine 2019 e oltre 1.000 per il 2021.

Test ride per scoprire le due ruote a batterie
La novità 2019 è in piazza Città di Lombardia, sede dell’area espositiva dove la presenza delle due ruote sarà più sostanziosa del passato. Tra gli stand si potranno ammirare alcuni esemplari di Energica, gli scooter per i privati, per le consegne e per lo sharing di Askoll e Niu, con il marchio asiatico ad esporre l’M+ per i cittadini urbani, l’Ncargo per il trasporto merci, l’NSharing per le condivisioni. Per il costruttore italiano sono attesi i modelli della serie eS e le bici a pedalata assistita della linea eB, mentre il comparto sharing è rappresentato da MiMoto. La mutazione in Festival, però, è voluta per avvicinare il grande pubblico a una tecnologia ancora per molti sconosciuta e ha il suo cardine soprattutto nei test ride. Per gli amanti delle moto ci sono le Energica Eva ed Eva EsseEsse 9, sportive di sicuro impatto emotivo. Per chi è più interessato a silenziosi spostamenti urbani sono disponibili gli scooter a batterie di Niu, l’NGT e M+ Sport, nonché una decina di bici a pedalata assistita con sistema elettrico di Bosch eBike System. Rappresentata anche l’emergente micromobilità con i monopattini di Circ, modelli caratterizzati da ruote più grandi (25 cm), forcella telescopica, telaio in alluminio e connessione con smartphone. Voci non confermate fanno presupporre anche alla possibilità di guidare dei go kart elettrici, un divertimento che, però, sarebbe riservato ai piccoli visitatori.

Giochi per piccoli e raduni per grandi
A creare l’atmosfera festosa sono pure incontri informali, come l’aperitivo al al 39° piano di Palazzo Lombardia o il pranzo dai sapori svedesi, e quelli ludici dedicati ai bambini. Per i futuri fruitori della mobilità elettrica A2A, ATM ed Edison hanno organizzato laboratori, giochi educational e altri intrattenimenti con l’obiettivo di comunicare in modo giocoso l’importanza per l’ambiente della tecnologia a batterie. Altre attrattive sono gli incontri organizzati nel palco esterno e, soprattutto, il raduno di veicoli elettrici di sabato 28 settembre, tradizionale incontro per dialogare con chi ha già optato per la svolta a zero emissioni. Un raduno aperto anche ai possessori delle due ruote, dalle moto alle e-bike, a partecipazione gratuita come tutti le iniziative di e_mob.


NOTIZIE CORRELATE
  • Scooter
    22 Ottobre 2019
    In arrivo sul mercato indiano a gennaio 2020, il nuovo Chetak elettrico di Bajaj punta al segmento “premium”. Le linee sono da scooter europeo, i dettagli curati e la carrozzeria interamente in metallo. Il prezzo sarà competitivo, arriverà anche in Europa?
  • Green Planet
    14 Ottobre 2019
    Il telaio in carbonio è concepito per aggiungere alla precisione di guida tipica delle “classiche” di Cambiago la robustezza per pedalate su sterrati e pavé. A supportare i muscoli c’è il sistema elettrico Mahle ebikemotion X35 con motore nel mozzo della ruota posteriore e batterie da 250 Wh integrate tubo obliquo che garantisce leggerezza e versatilità
  • Green Planet
    12 Ottobre 2019
    L’amministrazione comunale punta con decisione sulla condivisione per ridurre traffico e inquinamento. L’obiettivo è potenziare l’offerta di servizi di sharing a due e quattro ruote e favorire economicamente i gestori che adottano mezzi a zero emissioni. In arrivo anche nuove colonnine di ricarica e le Aree della Mobilità con tutte le proposte sharing riunite