NOVITA' MOTOCICLISMO

1000 km Vespistica, si parte questo weekend

La maratona di regolarità dedicata allo scooter di Pontedera partirà questo weekend da Mantova, attesi partecipanti da tutto il mondo

1000 km Vespistica, si parte questo weekend

Si parte e si arriva a Mantova

La 1000 km Vespistica è una manifestazione nata nel 1951 e giunta oggi alla 11a edizione. Organizzata regolarmente fino al 1970, il raid poi è scomparso, fino a quando il Vespa Club Mantova ha deciso di farlo rinascere due anni fa ed è stato un gran successo. Nel 2011 si sono contati 200 partecipanti e oltre 50 Vespa Club e per l'edizione 2013 si pensa di fare altri record: si attendono infatti circa 300 partecipanti provenienti da tutto il mondo che in soli due giorni di raid dovranno passare per sei regioni italiane. I partecipanti devono rispettare una media oraria e "subire" 8 controlli orari, 2 controlli timbro e 2 controlli timbro orario. Si parte da Mantova il venerdì, passando per Rovereto, Treviso e arrivo, in piena notte, a Ravenna. Dalla Riviera il secondo giorno si raggiungerà Firenze con passaggio (dovuto) a Pontedera (dove viene prodotta la Vespa fin dall'anno della sua nascita, 1946), si passerà poi per Sarzana, il passo della Cisa, Parma con rientro a Mantova nella serata di sabato. Domenica 26 la premiazione.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Scooter
    18 Giugno 2020
    Arriva la nuova versione della Vespa Primavera firmata dal designer americano Sean Wotherspoon che, con una pioggia di colori rende omaggio agli anni 80. Sotto la scocca in acciaio colorata c'è il noto monocilindrico da 125 quattro tempi della famiglia i-get. Realizzata in serie limitata, costa 4.990 euro
  • Scooter
    12 Giugno 2020
    Dalla collaborazione tra la casa di Pontedera e la griffe francese è nata questa sofisticata 946 che sarà venduta inizialmente nelle boutique Dior. La linea è impreziosita dal tema tipico della maison, che si ritrova anche su bauletto e casco. Per prenotarla però dovrete aspettare un po'...
  • News
    05 Giugno 2020
    Perfettamente restaurate ma con numeri di matricola e documenti contraffatti, le 17 Vespa storiche erano dirette in Germania per essere nazionalizzate, “ripulite” e poi reimmesse in un canale commerciale apparentemente lecito. Quattro le denunce per riciclaggio di veicoli