ACCESSORI

Certificazione caschi FIM: obbligo a partire dal 3 giugno

L’obbligo di utilizzare caschi omologati FIM per i piloti che partecipano a Motomondiale e SBK scatterà il 3 giugno 2019, un ritardo dovuto alla complessità della procedura di omologazione e al numero di richieste ricevute dal laboratorio che si occupa di questa speciale certificazione

Certificazione caschi FIM: obbligo a partire dal 3 giugno
Certificazione caschi FRHPhe-01
Novità di quest'anno e fortemente voluta dalla FIM in collaborazione con Dorna e MSMA (Associazione dei costruttori di motocicli), la nuova omologazione FRHPhe per i caschi impiegati dai piloti nelle competizioni subisce i primi rallentamenti. Contrariamente a quanto precedentemente deciso, l’obbligo di utilizzo dei caschi omologati FIM scatterà per i piloti del Motomondiale e della SBK solo a partire dal 3 giugno 2019 e non, come precedentemente deciso, dal primo evento agonistico della stagione. La decisione è stata presa dalle due Commissioni - la GP e la SBK - a fronte dell’impossibilità di procedere all’omologazione nei tempi stabiliti: ad occuparsi del vaglio e del successivo rilascio della certificazione c'è infatti un unico laboratorio autorizzato dalla FIM che, vista la mole di richieste, non sarà in grado di svolgere l’intero lavoro nei tempi stabiliti. La nuova certificazione FRHPhe-01 necessita infatti di test di sicurezza accurati e specifici: nel dettaglio, rispetto all’attuale omologazione Europea ECE 22-05, la direttiva FRHPhe-01 prevede una specifica prova di penetrazione, un test di caduta a velocità superiore, un’altra prova d’impatto a bassa velocità con limiti più alti e, soprattutto, la presa in considerazione della cosiddetta “velocità rotazionale”, cioè la misurazione del danno subito dal cranio in caso d’impatto obliquo. I caschi che dovessero superare tutte queste prove saranno quindi certificati FRHPhe-01 e contraddistinti dall’apposita etichetta FIM sulla calotta. Tali caschi dovranno essere obbligatoriamente utilizzati dai piloti di MotoGP, Moto2, Moto3 e Superbike a partire dal 3 giungo 2019, ed essere anche disponibili per la vendita al pubblico. I piloti delle altre competizioni internazionali - quindi MotoE, Rookies Cup, Moto3 Mondiale Junior, Supersport, Supersport 300, Mondiale Endurance, Mondiale Endurance World Cup, Mondiale Sidecar e Land Speed World Records - potranno invece continuare ad utilizzare i caschi certificati ECE, Snell e JIS (certificazioni USA), per loro l’obbligo della nuova certificazione FRHPhe-01 scatterà alla prima gara del 2020.

 


ACCESSORI CORRELATI
  • Caschi
    30 Gennaio 2020
    Lo stile è vintage, la sostanza è quella di una calotta in PB e-cLc estremamente resistente e leggera, con una silhouette la più liscia e arrotondata possibile per evitare il rischio di impuntamenti. La struttura è rinforzata con la Peripheral Belt, un brevetto Arai che aiuta a deviare l’energia in caso di impatto
  • Accessori
    28 Gennaio 2020
    Per approfittare dei saldi e delle tante offerte su abbigliamento e accessori c’è ancora tempo, ma bisogna affrettarsi perché i pezzi migliori vanno esaurendosi. Ecco le ultime offerte dei più importanti rivenditori 
  • Caschi
    19 Gennaio 2020
    La pista e le moto sportive sono la vocazione del nuovo casco integrale proposto dal marchio Scorpion Sport: il modello EXO R1 Carbon Air ha un design estremamente accattivante e racchiude un elevato contenuto tecnologico