NOVITA' MOTOCICLISMO

Honda scooter – un Integra in assetto Top Gun

Honda Integra – Dalla Svizzera ecco le foto di una versione speciale dello scooter moto Integra, “vestito” con i colori degli aerei caccia... e ha pure la presa d’aria laterale!

Honda scooter – un Integra in assetto Top Gun
Scooter da guerra
Ristori Motos, concessionaria di Ginevra con il “pallino” delle personalizzazioni ha realizzato questa interessante versione speciale dello scooter moto Integra. La sportività del 700 Honda è enfatizzata da una livrea che richiama i colori mimetici dei caccia americani, nello specifico quelli del mitico McDonnell Douglas F/A-18 Hornet che abbiamo imparato a conoscere in film come Indipendent Day, Godzilla e Behind Enemy Lines (Tom Cruise in Top Gun, invece, usava gli Grumman F-14 Tomcat). Lo scooter ha bella una livrea grigia con toni mimetici più scuri, la verniciatura comprende non solo le carene esterne ma anche le plastiche del retroscudo, i cerchi e i coperchi motore. Per “avvicinare” almeno un po’ il sound dell’Integra a quello dell’ F-18, l’esemplare è stato equipaggiato con un bel terminale Akrapovic con fondello in carbonio. Ristori Motos, nonostante sia un “pacifico” concessionario svizzero ha pensato bene di accentuare l’aspetto “da guerra” dell’Integra impreziosendo la livrea con degli inequivocabili teschietti. La ciliegina sulla torta è data dal fissaggio di una presa d’aria posticcia sul lato sinistro dello scudo che richiama motlo da vicino quelle dell’F-18. Per quanto riguarda l’aspetto funzionale del mezzo, completano la trasformazione gli indicatori di direzione Kellermann, il portatarga, gli specchietti, il manubrio e i contrappesi della Rizoma, il cupolino e il paragango posteriore della francese Ermax.

 



COMMENTI
Ritratto di giggio
03 Settembre 2013 ore 17:56
boh, a me pare solo di cattivo gusto. del resto, gli svizzeri non è che si distinguono per lo stile
Ritratto di Ninja
04 Settembre 2013 ore 12:47
...fa bene a provarci. Del resto, in Svizzera si può essere sportivi, alla guida di un mezzo a motore, soltanto nell'aspetto: se vi capita di girarci un po', vedrete un sacco di auto super eleborate e di moto trasformate in special che vanno diligentemente intruppate in fila indiana (anche le moto!) a 80 km/h (limite vigente in tutta la Svizzera tranne che in autostrada, dove si può andare a 120) perché se sgarrano c'è polizia/autovelox fissi e mobili pronti a punirli ad ogni angolo. La polizia si posiziona anche in cima ai passi di montagna, da dove è ben visibile la strada che sale dalla valle...
NOTIZIE CORRELATE
  • News
    14 Aprile 2021
    Gli ADAS, ossia gli aiuti elettronici alla guida, sono ormai una realtà sempre più consistente anche nel panorama a due ruote. Honda, ad esempio, sta brevettando un sistema di constrosterzata automatica in grado di gestire le eventuali perdite di aderenza dell'anteriore in curva. Fantascienza? A giudicare dai disegno sembra proprio di no
  • News
    12 Aprile 2021
    Se n’è andato in questo triste aprile Roberto Tresoldi, anima della concessionaria di Pessano con Bornago che gestiva insieme al fratello ed è da sempre un punto di riferimento per tantissimi appassionati lombardi
  • News
    12 Aprile 2021
    La ruota anteriore è sempre da 19", ma sono state riviste le sospensioni e anche il motore ha una differente erogazione. Nel primo appuntamento all'Alps Tourist Trophy, vinto da Nicola di Piero su Yamaha Ténéré 700, Zocchi si è classificato sesto