Pol Espargaro

Pilota del team Repsol Honda Team : scheda, news, foto e tutte le info

Il pilota in sintesi

Numero di gara 44
Data di nascita 10/6/1991
Nazione Spagna
Luogo di nascita Granolles
Esordio 2014
Presenze 119
Vittorie 0
Pole position 2
Giri più veloci 1
Titoli iridati 0
Podi 6

 

Pol è il più giovane e probabilmente il più talentuoso dei due fratelli Espargaro, si è fatto le ossa nel campionato spagnolo che ha vinto nel 2006, anno in cui debutta nel Motomondiale 125, dove, con il tredicesimo posto nel GP di Catalunya, è il più giovane pilota di sempre ad andare a punti. Dal 2007 è in pianta stabile nel mondiale 125, disputa quattro campionati completi, lottando nel 2010 per il titolo, ma finisce terzo nonostante tre vittorie e dodici podi su diciotto gare. Nel 2011 è in Moto2, sulla FTR del team HP Tuenti Speed Up, ma non ottiene grandi risultati, l'anno successivo passa alla Kalex del team Pons 40 HP Tuenti, con cui, nel 2013, conquista il campionato vincendo sei gare. “Polyccio” approda alla MotoGP nel 2014 nel team Yamaha Tech 3: molto consistente la sua prima stagione, ottiene come miglior piazzamento il quarto posto nel GP di Le Mans, chiude con il sesto posto finale e ottiene il titolo di “Rookie of the Year”. Meno fortunato il 2015, i risultati migliori sono tre quinti posti, ma si è ritirato in cinque GP, a fine stagione è nono nella classifica piloti. Nel 2017 il passaggio nel team KTM ufficiale coi cui riesce ad ottenere il primo podio per la casa austriaca (Valencia 2018) e interessanti piazzamenti. Pur non chiudendo nelle posizioni che contano, nel 2019 accumula 100 punti e si assicura il via dalla seconda casella dello schieramento in occasione del GP di San Marino e della Riviera di Rimini. La frattura del polso al MotorLand frena il suo progresso ma le aspettative tornano ad aumentare in vista del 2020 dove è sul podio in cinque occasioni. In Portogallo saluta la RC16; il pensiero è già alla Honda ufficiale che cavalcherà nel 2021.

NEWS MOTOGP

  • Cinque puntate distribuite in duecento paesi racconteranno il calvario dell'otto volte campione del mondo spagnolo. Da qualche tempo a questa parte Marc ha capito che per diventare un campione popolare non conta solo vincere, ma anche lasciarsi conoscere dal pubblico

  • Il rookie della Yamaha ha pagato cara l'inesperienza, mentre Marc Marquez ha la media più alta di ko, considerando il numero di gare a cui ha partecipato. Il migliore tra tutti è Maverick Vinales, con sole due cadute, la pista più difficile Portimao

  • Le due società che hanno costruito e gestito il nuovo impianto che avrebbe dovuto ospitare il gp di Finlandia sono fallite e hanno diversi creditori in attesa. La pista era stata omologata dopo diversi rinvii e non era mai piaciuta ai piloti. India e Kazakistan subentreranno in calendario