Salta al contenuto principale

Schwantz e il suo team in MotoGP con moto Aprilia: livrea a stelle e strisce

Dalla Nascar alla MotoGP, il Trackhouse Racing è pronto a debuttare con Raul Fernandez e Miguel Oliveira. Il mito texano ha raccontato come vede la squadra e i piloti

Schwantz approva il nuovo progetto USA
Quest'anno nella griglia di partenza della MotoGP troveremo un team americano, il Trackhouse Racing che porta orgogliosamente in pista i colori della bandiera statunitense. Si tratta del team privato di Aprilia e Kevin Schwantz, campione del mondo della classe 500 nel 1993, ha commentato al sito motogp.com: “Sono entusiasta. Di squadre americane di buon livello ce ne sono già state in passato, per esempio con Kenny Roberts". 

Leggi anche: Aprilia Trackhouse, è il rilancio degli americani

Gli americani, si sa, sono molto patriottici e anche l'occhio vuole la sua parte. Così le RS-GP che tra poco scenderanno in pista richiameranno i colori della bandiera e Schwantz ha ammesso: "Non si può non amare la livrea a stelle e strisce. L’Aprilia poi è una moto straordinaria. Quello che ha già fatto Trackhouse nella NASCAR, dimostra che sanno come lavorare sodo e ottenere buoni risultati".

Oliveira-Fernandez: sotto la lente di ingrandimento
La squadra schiera in pista due piloti veloci, che hanno già un anno di esperienza e con cui si può puntare a conquistare buoni risultati da subito. L'americano ha le idee chiare sui due portacolori: "Raul Fernandez è aggressivo, veloce e tosto. Miguel Oliveira l'anno scorso ha affrontato qualche infortunio, ma ha già dimostrato di poter vincere". Il portoghese, ex KTM, ha già vinto cinque gare con la marca austriaca e si appresta a disputare la stagione numero sei della sua carriera nella top class. L'azione in pista sta per cominciare, dal 6 all'8 febbraio, con i test pre-stagionali che si terranno sul circuito di Sepang, in Malesia.

Leggi anche: Schwantz presenta il suo casco Arai
Leggi anche: Schwantz omaggia Valentino Rossi: "Sono un suo grande tifoso" 

Leggi altro su:

Aggiungi un commento