Moto3 Mugello, Jason Dupasquier è morto

Moto3 news – Il pilota svizzero era rimasto coinvolto ieri in un brutto incidente durante le qualifiche della classe cadetta ed era stato elitrasportato all’ospedale di Firenze. Le sue condizioni era apparse subito gravissime, purtroppo, nonostante un’operazione d’urgenza nella nottata, non ce l'ha fatta

Moto3 Mugello, Jason Dupasquier è morto
Aveva 18 anni
Le qualifiche della Moto3 disputate ieri sul circuito del Mugello erano state interrotte da un brutto incidente avvenuto tra le curve 9 e 10, nel quale il pilota svizzero Jason Dupasquier era stato investito da altri due piloti. Le sue condizioni erano apparse da subito molto gravi, per questo era stato trasportato in elicottero all'ospedale Careggi di Firenze dove era stato sottoposto a una tac completa che aveva evidenziato gravi traumi al cranio, all’addome e al torace. Inizialmente i medici avevano deciso di aspettare, prima di sottoporlo a un intervento chirurgico, per evitare un ulteriore stress al suo fisico. Purtroppo nella notte tra sabato e domenica le sue condizioni erano peggiorate costringendo i sanitari ad tentare un'operazione d'urgenza. La situazione in mattinata è definitivamente precipitata: Dupasquier è deceduto a causa delle ferite riportate e Dorna ha poi ufficializzato la triste notizia.
Classe 2001, Jason avrebbe compiuto 20 anni il 7 settembre e aveva debuttato l'anno scorso nel Mondiale con KTM e il team Prustel, con cui correva anche in questa stagione. Lo svizzero era figlio di un ex pilota di motorcoss e, dopo un 2020 in salita, stato autore di un positivo inizio di stagione andando costantemente punti e centrando anche alcuni piazzamenti nella top ten della classifica. Il suo miglior risultato iridato l'aveva ottenuto sul circuito di Jerez, con il settimo posto. Poi il tragico incidente al Mugello ha interrotto tutti i suoi sogni.

 



NEWS MOTOGP