PROVATA DA VOI

Yamaha
Majesty 125 FD Post.

Provata da:
Valutazione: 
4
Average: 4 (1 vote)
Yamaha, Majesty 125 FD Post.
  • Comfort: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Posizione di guida: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Tenuta di strada: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Finiture: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Consumo: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Prestazioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Freni: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Vano sottosella: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Sospensioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
Perché l'ho comprata o provata:
Questo scooterone è stato acquistato da mio padre per me nel 2007 quando non avevo ancora 18 anni e quindi anche avevo bisogno di un mezzo per muovermi: la scelta era tra questo, il Suzuki Burgman, lo Yamaha XMax e il Malaguti Madison. Ho deciso di optare per il Majesty perché mi era sempre piaciuto ed ho aspettato la versione rinnovata nel frontale e nelle sospensioni posteriori. La linea era sportiva e mi ricordava il TMax ma allo stesso tempo era comodo e mi permetteva di percorrere km in scioltezza senza fatica.
Com'è
La linea come dicevo ricorda nel frontale il TMAX e il posteriore la Yamaha R1 di qualche anno fa quindi l'insieme sportiveggiante è piacevolmente sportivo e armonico. Le plastiche sono di buona qualità per quanto riguarda la carrozzeria mentre le parti in plastica grezza sono un po' delicate per quanto riguarda i graffi e le macchie da polish ma nulla di non rimediabile con un po' di lucido da cruscotti. Il cruscotto è compatto e completo e offre tutte le informazioni essenziali: tachimetro, livello carburante, km parziale e totale, trip computer con intervalli di manutenzione e stato di carica della batteria (molto utile dato che ormai la pedivella è scomparsa su quasi tutti gli scooter). La posizione di guida è comoda e si può assumere sia una posizione rilassata con le gambe stese oppure con le gambe più arretrate e una posizione più caricata per la guida in curva. Il parabrezza e lo scudo (separati) offrono un'ottima protezione da aria e pioggia senza però essere troppo estesi, rovinando la linea e l'aerodinamica. La frenata è buona e abbastanza modulabile anche se dietro è facile arrivare al bloccaggio.
Alla guida
Considerando che è uno scooterone 125 che pesa con i livelli al massimo quasi 150 kg è molto agile e ben bilanciato: in curva con gomme calde (le coperture di serie erano piuttosto dure) ci si può esibire in pieghe piuttosto accentuate e tiene molto bene. In rettilineo ci si può rilassare protetti e comodamente seduti e tenere velocità elevate per lunghi periodi: una media di 100/110 km/h non ha nessuna difficoltà a mantenerla. La velocità massima è di 125 km/h e devo dire che per un 125 è notevole! Scatto da fermo discreto fino a 70 km/h ma poi si siede abbastanza risultando un po' pigro...ma è un 125 non ci si può aspettare troppo! I consumi sono buoni anche guidando in modo allegro e nonostante l'alimentazione sia a carburatore.
La comprerei o ricomprerei?
Si, senza dubbio è un mezzo validissimo e divertente con cui macinare molti km. Unica pecca i cambi olio molto ravvivinati ma per il resto è veramente perfetto!! Però ora è tempo di cambiare!! :)
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
LE PROVE DEI LETTORI PIU' LETTE