PROVATA DA VOI

Suzuki DR 650 1985-1999

Provata da:
Valutazione: 
4
Average: 4 (1 vote)
 Suzuki DR 650 1985-1999
  • Comfort: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Posizione di guida: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Tenuta di strada: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Finiture: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Consumo: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Prestazioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Freni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Vano sottosella: 
    1
    Average: 1 (1 vote)
  • Sospensioni: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
Perché l'ho comprata o provata:
Dopo anni di letargo motociclistico,un giorno parlando con un amico mi disse che una ragazza, sua ex compagna di scuola, vendeva una Suzuki, DR 650 RS .La cosa ha risvegliato in me la mia vecchia indole ,''Endurista''...
Com'è
La moto praticamente nuovo,ha all'attivo 8450 k.m.reali!!! Appena salito in sella la cosa che mi e' piaciuta di più, essendo già precedentemente proprietario di un ''DR 400 ''ed Una ''Honda XL 500'', la messa in moto,''kick start'', per molti un incubo ma sinceramente per me e' stato ritrovare l'esperienza di quando avevo 18 anni con la prima DR .Come dire, è come andare in bicicletta, una volta che impari non lo scordi più..:-)
Alla guida
Bando alle chiacchiere dopo questa premessa, passo alla prova della Moto, saliti in sella, si ha subito l'impressione di padronanza e senso di controllo della stessa ,manubrio largo,alto al punto giusto,nonostante i suoi 175 k.g. di peso si manovra con facilità. A freddo dopo aver tirato la leva apri valvole, alla terza pedalata parte, problema mai avuto a caldo, parte al primo colpo,certo bisogna prendere il piede e sincronizzare la pedalata non appena si sente il clic della leva aprivalvole .In moto il monocilindrico a freddo e' sufficiente lasciarlo 1 minuto al minimo con l'aria aperta a metà,dopodiche' si inserisce la prima e si parte,Il cambio e' preciso,come anche la frizione,che si tira con 2 dita ed e' molto resistente,il confort di marcia e' ottimo per un monocilindrico la rumorosità e classica del mono,come la coppia sempre pronta,costringe a tenere con velocita di 80/90 k.m.orari,la quarta marcia,per evitare sobbalzi del motore. In strada il comportamento direi e' notevole,visto la mole della moto si destreggia bene nel traffico.I consumi sono da scooter,ho calcolato con guida normale,in percorso misto,25/26 k.m al litro. Il difetto piu' grave,o noioso che ha il'impianto elettrico,poco funzionale,avendo una batteria di servizio,preposta al controllo,luci frecce,ect,che se lasciata ferma anche per brevi periodi tende a scaricarsi,creando problemi al sistema di illuminazione, agli indicatori di direzione e al contagiri,che ogni tanto smette di funzionare.Problema che si risolve dopo qulche decina di k.m. ricaricandosi.La frenata e' garantita dai 2 dischi, potenti e modulabili.
La comprerei o ricomprerei?
Assolutamente sì... Premetto che sono possessore di Un Honda Transalp 600 del 1993...Sono 2 generi di moto diversi...
PROVE LETTORI CORRELATE
Vinci EICMA 2019 con inSella.it
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
LE PROVE DEI LETTORI PIU' LETTE