Test Sepang MotoGP: Bastianini da record nel day 2, Bagnaia è quinto

MotoGP news - Nella seconda giornata di test sul circuito di Sepang, Enea Bastianini ha fatto la differenza. Il romagnolo con la sua Ducati ha siglato il nuovo record della pista, precedendo di poco Jorge Martin

Test Sepang MotoGP: Bastianini da record nel day 2, Bagnaia è quinto

Come ieri (qui il resoconto della giornata) è stata una Ducati ufficiale a ottenere il miglior tempo della giornata di test a Sepang. Ieri era stato Jorge Martin il più veloce, oggi Enea Bastianini. Il romagnolo ha ottenuto un incredibile 1'57.134, nuovo record della pista malese. A inseguirlo c'è proprio Martin, che si è fermato a 139 millesimi di distanza. Il Campione del mondo Francesco Bagnaia, invece, ha completato la giornata con il quinto tempo, a 335 millesimi dal compagno di box, ed è stato l'ultimo a scendere sotto il tempo della pole position del GP 2023.



Binder il primo pilota non Ducati
A interrompere il dominio Ducati due moto europee. In terza posizione c'è Brad Binder, sempre costante con la KTM, a poco meno di due decimi dal primo, mentre Aleix Espargarò ha portato Aprilia in quarta posizione, pagando un ritardo di tre decimi dal primo. Ai piedi della top 5 troviamo Fabio Di Giannantonio, al debutto nel team VR46, a quasi mezzo secondo dal primo, seguito da Alex Marquez. Più indietro il fratello Marc che sta lavorando sulla messa a punto e ha chiuso solo quattordicesimo, per ora, ma con all'attivo il più alto numero di giri effettuati: 72.



Marini al lavoro sulla Honda
Sempre bene Pedro Acosta, debuttante della classe e ottavo in questa seconda giornata con la KTM RC16. Lo spagnolo si è fermato a sei decimi dal tempo di Bastianini, e ha preceduto Marco Bezzecchi, nono, scivolato a fine turno. In decima posizione troviamo la prima moto giapponese, la Honda di Joan Mir seguita dalla Yamaha di Fabio Quartararo. Luca Marini ha chiuso la giornata in 17esima posizione, mentre nella mattina aveva completato la più lunga serie di giri consecutivi fra tutti i piloti in pista, tredici in tutto segnando per dieci volte un tempo sotto i due minuti. 

 



NEWS MOTOGP