MotoGP 2020, Quartararo: “Vanno bene anche 15 gare di seguito”

Anche la vita di Fabio Quartararo ha subito delle forti limitazioni con l’arrivo del coronavirus e il francese si trova ora ad Andorra dove svolge solo degli allenamenti a casa. "El Diablo" ha raccontato come sta vivendo questo periodo lontano dalle corse, su quali circuiti pensa di poter vincere e del rapporto che ha con Jorge Lorenzo, nuovo collaudatore Yamaha

MotoGP 2020, Quartararo: “Vanno bene anche 15 gare di seguito”
"Spero che Rossi continui a correre"
La stagione 2020 della MotoGP non è ancora iniziata, tutti i piloti sono costretti ad allenarsi in casa a causa delle restrizioni che sono state messe in atto contro l’epidemia di coronavirus. Fabio Quartararo si trova da Andorra e ha raccontato a Sky Sport: “La mia non è una quarantena vera e propria, ma provo a stare il più possibile in casa, mi alleno tutti i giorni, esco giusto per comprare qualcosa da mangiare. Prima che la situazione precipitasse in Spagna ero andato a fare flat track con i fratelli Marquez, Tito Rabat, Marcel Schrotter e tanti altri. Quello è stato il mio ultimo allenamento all'aperto”. Quando inizierà la stagione non è dato saperlo: “Nessuno lo sa. Per me l'importante è fare più gare possibili per rendere valido il Campionato, va bene anche se dobbiamo fare 15 gare di seguito”. “El Diablo” è pronto a iniziare quella che dovrebbe essere la sua stagione a tutti gli effetti: “Dopo i test del Qatar ero davvero soddisfatto; è stata la volta che mi sono sentito meglio sulla Yamaha M1. Abbiamo fatto sei giorni con la nuova moto e con un motore che non era nuovo al 100%. Allora ho pensato che al via del Mondiale, dove tutti partiamo con un motore punzonato con zero chilometri, potevo essere protagonista. Il mio passo era incredibile e potevo lottare per il podio”. Proprio quella del Qatar rientra tra le piste dove lui si vede vincitore: “Ma anche a Jerez, Le Mans, Barcellona ed Assen... Calendario permettendo”. In Yamaha è tornato Jorge Lorenzo, in veste di collaudatore di lusso, una cosa che non può che far piacere al ventenne: “Ho un bel rapporto e scherzo tanto con Jorge. Vorrei  vederlo più volte in pista come wild card, non solo a Barcellona. Per me è più un tester che ci aiuta nello sviluppo più che un avversario in qualche gara. Spero che Yamaha gli faccia fare più test, comunque rimarrei sorpreso se dovesse tornare per tutta la stagione”. Quartararo è in buoni rapporti anche con Valentino Rossi, di cui dice: “Per me si è realizzato un sogno poter fare un anno in MotoGP con lui e poter vedere un suo giro della sua telemetria. Mi ricordo quando in FP1 in Qatar ci siamo trovati vicino, è stata un'emozione, spero che rimanga in MotoGP”.

 



PROSSIMO GP

Circuito de Jerez 2020
ORARI
Venerdì 17 Luglio
FP109:55 - 10:40
FP214:10 - 14:55
Sabato 18 Luglio
FP309:55 - 10:40
FP413:30 - 14:00
Qualifiche14:10 - 14:50
Domenica 19 Luglio
Gara14:00

NEWS MOTOGP

  • MotoGP news – Dopo il divorzio tra KTM e Pol Espargaro, ha stupito l’ingaggio di Danilo Petrucci nel team privato della casa austriaca. A spiegare i perché di questa decisione è stato il team principal del team Tech 3, Hervé Poncharal che assicura: “Non c’è un team di serie A e uno di serie B”
  • MotoGP news – Franco Morbidelli è pronto a tornare in pista, in attesa che sia ufficializzato il suo rinnovo con il team Petronas SRT dove potrebbe essere raggiunto da Valentino Rossi. "Morbido" ha anche raccontato cosa si aspetta da questo 2020 e quale sarà la sua strategia per affrontare un campionato così intenso
  • MotoGP news – Dopo che KTM ha annunciato i suoi progetti per il futuro, dai quali è rimasto escluso Pol Espargaro, siamo in attesa dell’ufficialità dello spagnolo nel team Honda ufficiale. A dire la sua è stato Hervé Poncharal, team manager del team Tech 3 con cui Pol ha debuttato in MotoGP