MotoGP, il nuovo format con le sprint race promette spettacolo

Le gare veloci si correranno il sabato alle 15 su metà della distanza di gara e assegneranno punti fino al nono posto. Le qualifiche non scompariranno e alla domenica mattina ci sarà una rider parade che andrà a sostituire quasi interamente il warm up

MotoGP, il nuovo format con le sprint race promette spettacolo

Il formato dei fine settimana nel motomondiale cambierà in modo significativo nel 2023 e si inizia già a capire qualcosa di più. Le gare sprint saranno la novità principale, che andrà a incastrarsi in un programma del weekend particolarmente fitto.

 

Un sabato intenso

Le sprint race si correranno il sabato alle 15, in un orario che attualmente è a cavallo tra fine delle qualifiche MotoGP e quelle della Moto2. Le gare avranno uno sviluppo della metà rispetto ai giri previsti per la domenica, in caso di passaggi dispari il numero sarà arrotondato per difetto. La durata della corsa sarà di 20 minuti circa, con 12 litri di carburante a disposizione, per mantenere grosso modo la stessa proporzione con la gara lunga, ma permettendo allo stesso tempo una strategia un minimo più aggressiva. I punti assegnati saranno i seguenti: 1° posto: 12, 2° posto: 9, 3° posto: 7, 4° posto: 6, 5° posto: 5, 6° posto: 4, 7° posto: 3, 8° posto: 2, 9° posto: 1.

 

Il resto del programma

L'ammissione alle Q2 sarà già confermata venerdì dopo le FP1 e FP2. La precedente FP4 di 40 minuti del sabato sarà invece sostituito dalle FP3 sabato mattina e durerà un'ora intera. Questa nuova sessione vuole essere cruciale anche per capire l'assetto per la gara la scelta delle gomme, anche se l'orario rimane piuttosto differente rispetto a quello del gran premio.

Il warm up per Moto2 e Moto3 di domenica non ci sarà più, mentre il warm up per la MotoGP sarà ridotto da 20 a 10 minuti. L'abolizione delle prove domenicali per le classi minori farà spazio a un Rider Fan Show in stile F1 alle ore 10.00. In questa presentazione, i 22 piloti della MotoGP saranno portati in pista su un camion con rimorchio e intervistati da un moderatore. Le risposte saranno poi tradotte nella lingua locale. "In questo modo miglioreremo l'interazione tra team, piloti e tifosi in pista", ha spiegato il direttore sportivo di Dorna, Carlos Ezpeleta.

La gara della Moto3 scatterà domenica alle 11.00, la Moto2 alle 12:15 (cinque minuti prima) e la gara della MotoGP alle 14.00. Il risultato della gara sprint non influirà sulla griglia di partenza di domenica, dal momento che conterà nuovamente il risultato di Q1 e Q2. La procedura in griglia nella gara sprint durerà 15 minuti, la stessa delle classi Moto3 e Moto2.

Per quanto riguarda le sanzioni, ci saranno solo tre track limits warning nella Sprint Race invece di cinque, come nell'evento della domenica. Le penalità della gara sprint potranno essere trasferite alla gara della domenica se, per esempio, non ci sarà abbastanza tempo per una penalità sul giro lungo il sabato.

 

 

 



NEWS MOTOGP