MotoGP - Il "Bez" e la nuova Ducati si devono conoscere

MotoGP news - Di anno in anno le moto evolvolono e Marco Bezzecchi nel test di Valencia ha provato la Ducati Desmosedici GP23 che ha vinto il titolo quest'anno con Bagnaia. Serviranno altri test per trovare il feeling giusto

MotoGP - Il "Bez" e la nuova Ducati si devono conoscere

Il 2024 è già cominciato
A Valencia è già cominciata la stagione 2024, Marco Bezzecchi e Fabio Di Giannantonio nei test hanno provato la Ducati Desmosedici GP23, la moto ufficiale con cui Francesco Bagnaia ha vinto il titolo. Anche se sono imparentate si tratta comunque di un'evoluzione rispetto alla GP22 con cui hanno disputato la stagione 2023. Entrambi si sono messi al lavoro per conoscerle meglio.

Bezzecchi ha chiuso il test con il terzo tempo in 1'29.346 e un distacco di soli 93 millesimi dal capofila di giornata, Maverick Vinales, e ha raccontato: "Un buon test, sono abbastanza contento. La GP23 è veloce, ma diversa in alcuni punti specifici della guida rispetto alla 22. Dobbiamo lavorare sul setting e curare alcuni aspetti del mio stile, come inserimento curva con i freni e tocco di gas in piega. Mi dovrò abituare, ma sono soddisfatto. E adesso vacanza - meritata - per me e tutta la squadra che ha fatto un lavoro incredibile questo 2023".

"Mi sono goduto la giornata"
Ha esordito con i colori del team VR46 Fabio Di Giannantonio. Grande protagonista nella seconda parte della stagione, "Diggia" è pronto a cominciare questa nuova avventura ed è stato tra i primi a scendere in pista. Il romano ha staccato un buon 1'29.662, che gli è valso la settima piazza e ha dichiarato: "Mi sono davvero goduto questa giornata: il primo feeling con la squadra è stato molto positivo. Mi hanno fatto sentire da un lato come un bambino, ma dall’altro un vero professionista. Mi sono sentito a mio agio e ho cercato di fare bene per renderli orgogliosi da subito. Sono riuscito ad essere molto veloce con tutte le gomme e ho fatto un bello step in avanti sul ritmo rispetto alla gara. Le sensazioni sono molto positive e possiamo andare in vacanza con il sorriso. A livello di moto, la GP23 è diversa, ma allo stesso tempo simile alla GP22, ci serve tempo per portarla al limite".

 



NEWS MOTOGP