MotoGP 2023 India, Marini leader: “Abbiamo un buon potenziale”

MotoGP news – Luca Marini ha chiuso davanti a tutti la seconda sessione delle libere, mentre al mattino era stato il compagno di squadra Marco Bezzecchi a stare davanti a tutti. Ecco le loro impressioni sulla prima giornata al Buddh International Circuit

MotoGP 2023 India, Marini leader: “Abbiamo un buon potenziale”

Le aspettative di Marini sul sabato
I due portacolori della squadra di Valentino Rossi hanno dominato i primi due turni di prove libere andati in scena al Buddh International Circuit. Al mattino è stato Marco Bezzecchi a fare la differenza e nel pomeriggio è stato il turno di Luca Marini. Il pesarese ha firmato il migliore tempo in 1’44.782 appena 8 millesimi su Jorge Martin, e ha raccontato: “Una prima giornata molto positiva: sono stato veloce da subito, adattando il mio stile di guida al tracciato. Ieri, nella track familiarisation, abbiamo fatto un gran lavoro per capire bene la pista, le linee e i punti di frenata. È una cosa che mi riesce bene, anche in Indonesia, l’anno scorso, avevo chiuso il primo giorno con il miglior crono. Domani sarà una storia diversa, i piloti ufficiali faranno uno step mentre noi dobbiamo concentrarci sulla lunga distanza. Fare una scelta sulla gomma, capire l’usura e gestire al meglio l’aderenza a sinistra. Per ora mi godo le curve in banking, le frenate e il tratto veloce di questo nuovo tracciato. Abbiamo un buon potenziale, ma dobbiamo metterci a posto al meglio per domani”.

Le difficoltà secondo Bezzecchi
Bezzecchi ha siglato il quinto miglior tempo, ottenendo così il passaggio diretto alla Q2: “Il tracciato è bellissimo, un po’ sporco in alcuni punti perché viene usato poco, ma molto molto bello e impegnativo”. Poi ha analizzato la sua prestazione e la pista: “Stamattina sono partito subito forte, poi nel pomeriggio speravo in qualcosina di meglio, ma l’obiettivo era la Top10. Il caldo ci ha messo a dura prova, ci dobbiamo abituare, ma sono contento. Il tracciato è difficile e tecnico: la curva uno soprattutto, dove è complicato fermarsi. Lì ho fatto molti errori. Poi il settore tre è spettacolare, con le due chicane e la lunga curva in banking. Non vedo l’ora di ritornare in pista domani”.

Cliccate qui per vedere gli orari TV del primo Gran Premio indiano della storia.

 



NEWS MOTOGP