MotoGP 2023, Domenicali: "Questa è la vittoria della consapevolezza"

MotoGP news - Nel 2022 Ducati è tornata sul tetto del mondo con Bagnaia. Quest'anno a Borgo Panigale non solo hanno ripetuto l'impresa, ma hanno anche raccolto grandi risultati con tutti i piloti. Lo ha sottolineato un entusiasta Claudio Domenicali in una giornata storica

MotoGP 2023, Domenicali: "Questa è la vittoria della consapevolezza"

Numeri straordinari
In una gara ricca di colpi di scena Francesco Bagnaia ha conquistato la vittoria e il secondo titolo iridato consecutivo. Nel Gran Premio di Valencia il piemontese ha concluso al meglio una stagione in cui ha contribuito ad aumentare i numeri Ducati. Guardando le statistiche sono diciassette le vittorie conquistate dai piloti Ducati nel Mondiale MotoGP 2023. Sei sono stati i piloti Ducati capaci di imporsi in almeno una gara di questa stagione (Bagnaia, Bastianini, Bezzecchi, Di Giannantonio, Martín, Zarco) e a Valencia il podio è stato monopolizzato dai piloti Ducati, come era già successo altre otto volte quest'anno.

In totale Ducati ha ottenuto 44 podi con 8 piloti diversi, tutti i piloti Ducati partecipanti al Campionato MotoGP sono saliti sul podio almeno una volta nel corso della stagione. Le pole position ottenute dai piloti Ducati in tutto l'anno sono state diciassette, mentre sono state 46 le gare consecutive in cui almeno un pilota Ducati si è piazzato nella top 3.

I complimenti di Domenicali
Claudio Domenicali, Ducati CEO, ha raccontato: Un anno fa ricordo che insieme agli appassionati di tutto il mondo abbiamo festeggiato i Titoli Mondiali MotoGP e WorldSBK facendoci travolgere dalla gioia e dall’entusiasmo. Oggi ci troviamo di nuovo in una condizione di straordinaria felicità, ma mi piace allo stesso tempo definire questa come la ‘vittoria della consapevolezza’: quella di essere noi in questo momento i migliori al mondo nel fare le corse. Pecco ha disputato una stagione incredibile e in questa giornata riscrive nuovamente la nostra storia, diventando il primo pilota Ducati due volte Campione del Mondo in MotoGP".

Bagnaia ha sfidato un pilota sulla sua stessa moto, ma in un team diverso e Domenicali ha raccontato: "Ci tengo a fare i miei complimenti anche a Jorge (Martin) per aver infiammato il duello per la conquista del titolo fino all'ultima gara e a Bez, che è stato a lungo parte della sfida iridata. Il podio della classifica generale MotoGP premia tre piloti Ducati ed è la più grande ed evidente dimostrazione della nostra supremazia nella massima competizione su due ruote. Confermarsi a questi livelli dopo la fantastica stagione 2022 era una sfida complessa, che abbiamo accolto con passione e orgoglio. La competenza e la dedizione con cui tutte le persone hanno lavorato nel corso di questa stagione ci hanno permesso di migliorare i risultati dello scorso anno, aggiungendo ai Titoli Mondiali MotoGP e Superbike anche quello Supersport. A tutte le donne e gli uomini Ducati e Ducati Corse voglio dire che non potrei essere più orgoglioso, mentre ai Ducatisti prometto che nemmeno questa volta ci accontenteremo, ma lavoreremo per vincere ancora”.

 



NEWS MOTOGP