MotoGP 2023, Bagnaia: “Vorrei Valentino Rossi come coach”

MotoGP news – Prima che ricomincino gli impegni in pista, il Campione del Mondo in carica Francesco Bagnaia è stato ospite della trasmissione “Che tempo che fa” intervistato da Fabio Fazio. Ecco cosa ha detto

MotoGP 2023, Bagnaia: “Vorrei Valentino Rossi come coach”

Un 2022 dai diversi sapori
Tra poco i piloti della MotoGP torneranno a indossare di nuovo tuta, stivali, casco e guanti, ma in questi ultimi giorni di ferie, Francesco Bagnaia è stato ospite del programma televisivo “Che tempo che fa”, intervistato da Fabio Fazio. Il piemontese è il Campione del Mondo in carica e ha ammesso: “La stagione passata era iniziata in difficoltà. La moto nuova faticava e con test e gare siamo riusciti a farla tornare al massimo livello. A questo si erano aggiunti poi dei miei errori”. Nonostante tutto questo il 26enne è stato autore di una rimonta unica nella storia del motociclismo e ha dichiarato: “Essere il Campione del Mondo mi emoziona. A volte proprio mi dico: ‘Sono il pilota più forte del mondo in moto’”.

Gli insegnamenti di Rossi
Con questo titolo Bagnaia ha portato in alto anche la VR46 Riders Academy, la struttura voluta da Valentino Rossi per aiutare i giovani talenti italiani. Di lui Pecco racconta: “Rossi è un idolo per me e la mia famiglia”. Avere al proprio fianco una persona come il fuoriclasse pesarese è sicuramente una cosa molto importante: “Mi ha insegnato a godermi il momento, restare calmo, tranquillo, a festeggiare”. In futuro lo vorrebbe al suo fianco: “Gli ho chiesto di farmi da coach, ma tra la bambina e le corse in auto non è facile”. Poi il Ducatista ha raccontato i suoi inizi: “Mio nonno mi ha costruito una moto a tre ruote, poi a 5 anni mi è stata regalata una moto da minicross, ma io volevo mettere il ginocchio per terra. Così è arrivata poi la velocità”. Il 10 febbraio comincieranno i test pre-stagionali 2023 a Sepang, in Malesia, ma prima Pecco dovrà decidere con che numero correre. La selta è tra il suo numero 63 o l’1, da Campione del mondo, e ha detto: “Deciderò all’ultimo quale numero usare, allo shooting: arriverò lì con entrambi i numeri e poi prenderò la decisione”.

 



NEWS MOTOGP