MotoGP 2020, Vinales: “Spero che Valentino Rossi resti in Yamaha”

MotoGP news – Lo spagnolo a inizio stagione era pronto per sfidare Marc Marquez nella corsa al titolo, ma ora l’obiettivo è rimandato. Maverick ha spiegato quanto conta per lui Valentino Rossi e anche di essere stato parecchio tentato dalle offerte di Ducati

MotoGP 2020, Vinales: “Spero che Valentino Rossi resti in Yamaha”
"Congelare lo sviluppo, scelta molto corretta"
Nessun volo da prendere, nessun circuito da studiare, né una telemetria da guardare. I piloti di MotoGP sono costretti a stare a casa a causa della pandemia e Maverick Vinales ha raccontato ai microfoni di Sky Sport: “Sto trascorrendo la quarantena ad Andorra, qui per me è comodo perché ho tutte le mia attrezzature per allenarmi. A volte mi sveglio tardi, e poi trascorro il tempo tra bici e playstation”. La stagione non è proprio iniziata e lo spagnolo ricorda: “Eravamo pronti al massimo per l’inizio della stagione in Qatar, avevamo fatto bene nei test, sia nel giro secco sia nel passo gara. Dovremo continuare così quando riprenderemo a correre. Personalmente penso sia stata una fortuna lo stop del Mondiale, perché mi sono infortunato in motocross, adesso ho molto tempo per prepararmi e tornare in forma prima della ripresa. Non sono favorevole alle gare a porte chiuse, noi dobbiamo tutto ai tifosi, corriamo per loro. Però se dobbiamo correre a porte chiuse, va bene, l’importante è fare le gare. Congelare lo sviluppo è stata una scelta molto corretta, mentre in Italia è tutto bloccato, in Giappone possono continuare a lavorare: questo non mi sembra giusto”.
Dal prossimo anno il suo compagno di squadra non sarà più Valentino Rossi, ma al suo posto ci sarà Fabio Quartararo. Sul pesarese ha detto: “Rossi è il mio idolo sin da quando ero piccolo, lo vedo correre da quando ho tre anni, per me è una motivazione extra essere in pista con lui, è una sensazione bellissima. Non ho parlato con Yamaha su come sarà la situazione l’anno prossimo, io spero che Valentino continui in Yamaha, lui è un pilota importante che porta tante informazioni utili. Da lui ho imparato tante cose, quello che sicuramente mi resterà è la sua capacità di avere sempre il sorriso, a prescindere che arrivi primo o settimo”. L’obiettivo per la stagione 2020, quando inizierà, è chiaro: “Battere Marquez e tutto il team deve essere al 100%. I tecnici dal Giappone hanno fatto un grande lavoro, la nostra moto oggi è molto più competitiva rispetto al passato. A me piace questa Yamaha e mi piace questo team con Esteban Garcia. L’anno scorso ho avuto diversi problemi, ho provato a migliorare soprattutto la partenza, è importante partire bene per restare davanti dopo le prime curve: stiamo facendo passi avanti, con la nuova Yamaha riusciremo a fare molto bene”. A inizio anno però Vinales era stato tentato da Ducati: “Ho un rapporto molto buono con Davide Tardozzi, è stato difficile scegliere tra Ducati e Yamaha. Alla fine però ho scelto Yamaha perché voglio provare a vincere il titolo, non so se avrei avuto l’opportunità di farlo lontano da Yamaha. La Ducati per il mio stile di guida va bene: è una moto molto bella, anche grazie alla sua aerodinamica. Ma anche la nostra Yamaha è molto bella”.

 



PROSSIMO GP

Circuito de Jerez 2020
ORARI
Venerdì 17 Luglio
FP109:55 - 10:40
FP214:10 - 14:55
Sabato 18 Luglio
FP309:55 - 10:40
FP413:30 - 14:00
Qualifiche14:10 - 14:50
Domenica 19 Luglio
Gara14:00

NEWS MOTOGP

  • MotoGP news – Si sono conclude nel segno di Maverick Viñales la giornata di test che i piloti della categoria regina hanno svolto sul circuito di Jerez, alla vigilia del GP che si terrà questo fine settimana. Lo spagnolo ha preceduto il suo futuro compagno di squadra Fabio Quartararo e il campione in carica Marc Marquez. Sesto Valentino Rossi
  • MotoGP news – Se Marc Marquez dovesse vincere quest’anno, con nove titoli andrebbe a raggiungere Valentino Rossi in termini di iridi conquistate. E a quel punto il Dottore gli farebbe i complimenti, o lascerebbe stare visti i trascorsi? Ecco cosa ne pensa lo spagnolo…
  • MotoGP news – È andata più o meno così. Dopo aver fatto due conti e aver visto che Cal Crutchlow sarebbe rimasto fuori dal progetto Honda in MotoGP, i vertici della casa alata gli hanno provato a proporre il passaggio in Superbike, ma l’inglese pare non aver gradito. E il team manager Puig ha detto: “Cal sarà sempre ricordato come un uomo Honda che ha fatto molto per il marchio”