MotoGP 2020, Valentino Rossi: “La differenza sulla sicurezza si fa nei circuiti”

L’aspetto della sicurezza è sempre stato un aspetto MotoGP news – In uno sport così pericoloso come il motociclismo la sicurezza è sempre all’ordine del giorno, e negli anni l’evoluzione in questo ambito è stata progressiva. Oggi i piloti hanno addirittura l’airbag nella tuta, ma per Valentino Rossi quello che si può fare di più è in pista, aumentando per esempio le vie di fuga

MotoGP 2020, Valentino Rossi: “La differenza sulla sicurezza si fa nei circuiti”
Tema: sicurezza
Anche se molto spesso gli appassionati sono concentrati sulla gara e sul vincitore, un aspetto che merita molta attenzione è quello della sicurezza, essendo il motociclismo uno degli sport più pericolosi per eccellenza. Lo sa bene Valentino Rossi, che corre dal lontano 1996 e ha visto le varie evoluzioni in materia. Intervistato dal sito ufficiale motogp.com il pilota Yamaha ha dichiarato: “Se penso agli anni in cui io ancora non correvo, era considerato quasi un miracolato chi, dopo una caduta a 300 km/h, si alzava senza problemi. Oggi questo è molto più realistico, in un weekend di gara capita anche molte volte. Abbiamo lavorato molto con la Commissione di Sicurezza dal 2003 ad oggi. Sono cambiate le attrezzature e sono state rese obbligatorie molte misure di protezione, come per esempio l’airbag o la protezione anteriore nella tuta. Anche i caschi hanno raggiunto ulteriori misure di sicurezza, la qualità si è alzata, e questo riguarda anche gli stivali. Basta guardare uno stivale usato ora e paragonarlo a uno che veniva usato nel 1990, la differenza è davvero sostanziosa. Soprattutto oggi siamo riusciti ad aumentare la sicurezza dei tracciati e secondo me su questo punto possiamo fare la differenza. Siamo infatti impegnati per avere più vie di fuga e per questo vengono spesi molti soldi ed è estremamente importante che ciò avvenga. Il nostro è sempre uno sport molto pericoloso ed è nostro compito fare tutto ciò che è umanamente possibile per la sicurezza”. Progressi sono già stati fatti e tanti altri, si spera, se ne faranno

 



PROSSIMO GP

Circuito de Jerez 2020
ORARI
Venerdì 17 Luglio
FP109:55 - 10:40
FP214:10 - 14:55
Sabato 18 Luglio
FP309:55 - 10:40
FP413:30 - 14:00
Qualifiche14:10 - 14:50
Domenica 19 Luglio
Gara14:00

NEWS MOTOGP

  • A pochissimi giorni dall’infortunio alla spalla sinistra, rimediato mentre partecipava a una gara di motocross, Andrea Dovizioso è già tornato in palestra ad allenarsi. Il forlivese parteciperà con assoluta certezza alle gare di Jerez in programma il 19 e 26 luglio e non c’è tempo da perdere per farsi trovare in forma e preparati
  • MotoGP news – Dopo il divorzio tra KTM e Pol Espargaro, ha stupito l’ingaggio di Danilo Petrucci nel team privato della casa austriaca. A spiegare i perché di questa decisione è stato il team principal del team Tech 3, Hervé Poncharal che assicura: “Non c’è un team di serie A e uno di serie B”
  • MotoGP news – Franco Morbidelli è pronto a tornare in pista, in attesa che sia ufficializzato il suo rinnovo con il team Petronas SRT dove potrebbe essere raggiunto da Valentino Rossi. "Morbido" ha anche raccontato cosa si aspetta da questo 2020 e quale sarà la sua strategia per affrontare un campionato così intenso