MotoGP 2020 Portimao, Valentino Rossi: “Sarò sempre grato a Jarvis per avermi fatto tornare in Yamaha” Classifica campionato

Valentino Rossi news – L'ultima gara della stagione sul circuito di Portimao, è coincisa per il pesarese come l'ultima gara disputata con i colori del team ufficiale Yamaha. Dal prossimo anno Valentino Rossi lo ritroveremo alla guida sempre della Yamaha, ma con il team Petronas e ha così voluto salutare e fare un bilancio della sua carriera con la casa di Iwata

MotoGP 2020 Portimao, Valentino Rossi: “Sarò sempre grato a Jarvis per avermi fatto tornare in Yamaha” Classifica campionato
"Potremo ancora salutarci"
Il tracciato di Portimao è stato teatro dell’ultima gara che Valentino Rossi ha disputato con i colori del team ufficiale Yamaha e questo è così coinciso con un addio ad alcuni membri del team e a coloro che lavorano per quella squadra.
Il Dottore, dodicesimo al traguardo, è rientrato al box con tanti saluti da fare e successivamente ha raccontato: “Questo è un momento importante, perché questa è la fine del nostro lungo viaggio insieme. La nostra storia, tra me e il team Yamaha Factory Racing MotoGP, è divisa in due parti, quasi come un bel film, credo. La prima parte racchiude gli anni dal 2004 al 2010” ha raccontato il pesarese. “Penso che sia stata la parte migliore della mia carriera. Abbiamo scritto la storia per Yamaha. Siamo riusciti a vincere il campionato per la Yamaha dopo vent'anni. Ricorderò sempre questi risultati, di sicuro, perché sono anche momenti chiave della mia carriera”.
Tempo due anni Rossi è poi tornato a vestire i colori della casa di Iwata e lo ricorda come un momento molto speciale: “Sono anche molto orgoglioso della seconda parte. Voglio dire ancora "grazie” a Lin e a tutta la Yamaha. Mi hanno dato la possibilità di tornare al Factory Team quando stavo già "invecchiando" per gli standard della MotoGP, quindi ero disperato. Non dimenticherò mai il momento in cui Lin mi ha detto che avrei avuto la possibilità di tornare qui. Sarò sempre grato per quel momento, perché forse avrei anche potuto smettere di guidare in quel momento se non fossi riuscito a tornare qui”. Questa seconda parte è comunque stata lunga: “Il mio ritorno nel team Factory Yamaha è durato 8 anni. Questa seconda parte è stata un po’ più difficile in termini di risultati, ma a un certo punto siamo arrivati vicini alla vittoria di un campionato, che avrebbe potuto cambiare la nostra storia”. E non dimentichiamo che l’anno prossimo il numero 46 lo troveremo regolarmente in pista: “Nel 2021 guiderò ancora una moto ufficiale con il pieno supporto della fabbrica, solo con diversi colori. È vero, non sarò seduto nel garage Yamaha Factory Racing, ma sarò proprio accanto, quindi potremo ancora salutarci”.
Guardate il calendario 2020 della top class e la classifica del campionato.

 



NEWS MOTOGP

  • Purtroppo Fausto Gresini continua a essere ricoverato in terapia intensiva all’ospedale Maggiore di Bologna e le sue condizioni rimangono gravi, come ha confermato il dottor Nicola Cilloni che lo ha in cura: "I polmoni colpiti duramente dalla malattia e da una sovrapposta infezione, riescono a dare ossigeno al sangue solo aiutati dalla macchina per la ventilazione meccanica"
  • Il meccanico al fianco di Rossi per vent'anni, dalla prossima stagione non sarà più nel box del Dottore: "Quando andò in Yamaha portò tutti con noi, Honda lo seppe solo a Valencia". Ci sarà un nuovo inizio quando Valentino farà i suo team? La risposta lascia tutto aperto: "Chi lo sa..."
  • L’ultimo aggiornamento sulle condizioni di Fausto Gresini arriva dal figlio Lorenzo, ed è timidamente positivo. Infatti le condizioni del team manager si sono stabilizzate, dopo il peggioramento avuto qualche giorno fa