MotoGP 2020, Mir: “Appena si potrà andrò al Ranch di Valentino Rossi”

MotoGP news –  Joan Mir ha ormai "metabolizzato" la conquista del titolo nella categoria regina e ha parlato del livello suo e della Suzuki GSX-RR e ha risposto a tutti coloro che pensano che abbia vinto il titolo solo perché Marc Marquez era assente

MotoGP 2020, Mir: “Appena si potrà andrò al Ranch di Valentino Rossi”
"Il titolo non mi ha cambiato"
Domenica 15 novembre Joan Mir hao vinto il titolo della top class. Il maiorchino ha riportato Suzuki alla vittoria nella classifica piloti dopo 20 anni d’assenza e intervistato dal giornale spagnolo Marca ha commentato: “Questo titolo lo ricorderò per sempre, è il primo in MotoGP. Avrà sempre un sapore speciale, ed è stato ottenuto in un anno particolare. Finora non mi ha cambiato, anche se noto che la gente mi riconosce di più. Come persona sono sempre lo stesso, non ho cambiato molto le mie abitudini e la domenica vado a comprare il pane”. Sul suo livello di oggi dice: “Con la moto siamo ad un 75-80%. Come pilota posso migliorare molto e come me anche Suzuki. Quando vinci puoi spingere la Casa e quest’anno ho sicuramente più forza dell’anno scorso”.
Tra i complimenti che ha ricevuto ci sono stati quelli del suo idolo Valentino Rossi: “Si è congratulato e mi ha detto che me lo sono meritato e che era molto contento per me”. E non è mancato l’invito al suo Ranch a Tavullia: “Mi ha detto che se quest’anno si potrà fare la 100 chilometri del Ranch sarò tra i partecipanti, e vorrei arrivare con una moto preparata molto bene”.
Alcune persone pensano che Mir abbia vinto il titolo granzia all’assenza di Marc Marquez, ma lo spagnolo risponde: “Non mi da molto fastidio sentire queste cose perché credo che la gente le dice ne sa molto poco di moto. Se iniziamo a togliere i titoli perché si sono infortunati altri piloti, il trofeo dove ho scritto il mio nome sarebbe vuoto. Lo stesso Marquez, al suo primo anno, ha visto infortunarsi due piloti, Lorenzo e Pedrosa. Vinse lui, con grande merito. Anche a Kevin Schwantz, è diventato campione dopo il brutto infortunio a Rainey. Con Crivillé invece si era infortunato Doohan. Hanno vinto perché hanno gestito meglio rispetto ai loro rivali la situazione”.

 



NEWS MOTOGP

  • Purtroppo Fausto Gresini continua a essere ricoverato in terapia intensiva all’ospedale Maggiore di Bologna e le sue condizioni rimangono gravi, come ha confermato il dottor Nicola Cilloni che lo ha in cura: "I polmoni colpiti duramente dalla malattia e da una sovrapposta infezione, riescono a dare ossigeno al sangue solo aiutati dalla macchina per la ventilazione meccanica"
  • Il meccanico al fianco di Rossi per vent'anni, dalla prossima stagione non sarà più nel box del Dottore: "Quando andò in Yamaha portò tutti con noi, Honda lo seppe solo a Valencia". Ci sarà un nuovo inizio quando Valentino farà i suo team? La risposta lascia tutto aperto: "Chi lo sa..."
  • L’ultimo aggiornamento sulle condizioni di Fausto Gresini arriva dal figlio Lorenzo, ed è timidamente positivo. Infatti le condizioni del team manager si sono stabilizzate, dopo il peggioramento avuto qualche giorno fa