MotoGP 2020 Ducati, Dovizioso: “Non avevo la velocità per lottare con i primi”

MotoGP Ducati - La prima Ducati al traguardo del Gran Premio d'Aragon è stata quella di Andrea Dovizioso, che partito dalle retrovie è riuscito a risalire in settima posizione. Il forlivese ha svolto una gara positiva e ha ridotto il distacco in campionato, quando mancano quattro gare alla fine. Quindicesimo al traguardo Danilo Petrucci, dopo un contatto di gara

MotoGP 2020 Ducati, Dovizioso: “Non avevo la velocità per lottare con i primi”
- 15
Il Gran Premio d’Aragon di Andrea Dovizioso è stato caratterizzato da un’ottima partenza, che gli ha permesso di recuperare ben cinque posizioni nell’arco di poche curve. Il forlivese, che partiva tredicesimo, ha condotto tutta la gara tra la nona e la decima posizione, salvo poi riuscire a recuperare terreno e chiudere in settima posizione, come miglior pilota Ducati. Il “Dovi” ha commentato: “Partendo dalla tredicesima posizione siamo riusciti ad ottenere il miglior risultato possibile. Purtroppo non avevamo la velocità per poter lottare con i primi e forse, con le temperature più alte rispetto agli scorsi giorni, la gomma media non si è comportata esattamente come ci aspettavamo. Sicuramente ora abbiamo dei dati sul quale poter lavorare in vista del prossimo fine settimana di gara, che si correrà sempre qui ad Aragón. Speriamo che le condizioni meteo ci permettano di iniziare a lavorare subito con costanza a partire dal primo turno di libere del venerdì”. Ora il forlivese paga 15 punti dal leader in campionato, mancano quattro gare alla fine della stagione, e ha detto: “Si fanno pronostici prima e durante il weekend, ma poi in gara succedono cose diverse. Dobbiamo partire più avanti. Con la scelta di un'altra gomma al massimo avremmo chiuso con una o due posizioni più avanti. Dobbiamo essere bravi a far uno step in avanti e speriamo di avere delle temperature giuste per poter lavorare”.
Quindicesimo ha invece chiuso Danilo Petrucci, la cui gara è stata condizionata da un contatto: “Dopo una prima buona parte di gara, nella quale mi trovavo al decimo posto, ho iniziato a soffrire il calo della gomma. Purtroppo, a pochi giri dal termine ho avuto un contatto con Pol Espargaro e ho perso altre posizioni, finendo quindicesimo. Peccato perché abbiamo perso punti importanti”.
Guardate il calendario 2020 della top class e la classifica del campionato.

 



NEWS MOTOGP

  • Morbidelli ha vinto tre gare ed è arrivato secondo nel mondiale con una moto definita spec-A, un ibrido tra la versione 2019 e la 2020. Mentre Quartararo e Vinales si lamentano del materiale factory, Franco ottimizza il pacchetto a disposizione insieme a Forcada. Valentino Rossi dal canto suo spinge per avere sviluppi e ricorda che ci sono diverse aree su cui si può intervenire
  • Oliveira conquista il gp di casa davanti a Miller e Morbidelli, tra i piloti più esperti è nei dieci solo Dovizioso. La Ducati guarda avanti e intanto si gode il titolo costruttori, mentre Yamaha rimane nell'imbarazzante situazione di avere il pilota più vincente in sella alla moto meno evoluta
  • MotoGP – A Portimao il pilota da battere era Miguel Oliveira e nessuno è riuscito nell’impresa. Però Franco Morbidelli ha conquistato un ottimo podio che gli ha permesso di concludere la stagione da vice-campione 2020 mentre Alex Rins ha completato il podio iridato davanti ad Andrea Dovizioso