MotoGP 2020, Checa: “Marquez vincerebbe anche con Yamaha e Ducati”

MotoGP news – Carlos Checa, ex pilota MotoGP e Superbike, ha detto cosa si aspetta dal campionato di MotoGP 2020. Ha elogiato Marc Marquez e ha speso belle parole anche su Valentino Rossi: "Spero che continui a correre perché per il campionato è fondamentale

MotoGP 2020, Checa: “Marquez vincerebbe anche con Yamaha e Ducati”
"Ducati non sarà il rivale principale"
Il pilota da battere in MotoGP è “solo” uno, Marc Marquez, che a 27 anni conta già sei titoli iridati nella categoria regina, conquistati in sette anni, e otto titoli iridati contando anche quelli delle classi minori. A sottolineare le sue qualità anche Carlos Checa, ex pilota in MotoGP e Superbike, vincente nel 2011 con Ducati nelle derivate di serie, e oggi telecronista per DAZN in Spagna. Al giornale spagnolo “Mundo Deportivo” ha raccontato: “Marc è il miglior pilota e è il più completo che abbia visto in tutta la mia carriera. È una questione di DNA, ma Marc fa funzionare tutto. Con la Honda non è solo un discorso di anteriore. È anche la gomma Michelin, che si chiude davanti se si trascina in piega o in frenata. Per capirlo meglio: l’appoggio che si ha sulla ruota anteriore è inferiore a quello di un'altra moto. Honda e Michelin non sono mai state un'ottima combinazione e continuano a essere così. Ho provato molte Honda 500, la Superbike, la MotoGP 800cc, la MotoGP 1000cc ... e tutte avevano questo carattere”. Per Checa, il pilota di Cervera non ha rivali: “Marc potrebbe vincere con altre moto di altre marche sia con Yamaha sia con Ducati. Le altre moto, Suzuki, KTM e Aprilia hanno fatto un passo in avanti molto grande, ma può essere che a queste manchi ancora qualcosa, soprattutto a KTM e Aprilia, anche se hanno migliorato e quest’anno avremo un campionato combattuto”. Tra Ducati e Yamaha, Checa dà più credito alla seconda: “Non credo che Ducati sia la principale rivale di Marquez nel 2020 perché ha piloti che stanno già arrivando alla fine della loro carriera, sia Dovizioso sia Petrucci. Mi sorprenderebbe se Dovi fosse all’altezza di Marc. Mi spingerei a dire che Yamaha, con Viñales e Quartararo, saranno i rivali più diretti. Magari possano stare con loro anche Valentino e Morbidelli”. A proposito del Dottore ha aggiunto: “È stato un pilota incredibile, uno dei migliori della storia, ma non è nelle posizioni in cui a tutti piacerebbe vederlo. Vederlo lottare come ultima Yamaha non ha senso. Spero che continui a correre perché per il campionato è molto interessante ed è un ingrediente molto importante, ma a livello sportivo non capirei molto vederlo lottare per quelle posizioni."

 



PROSSIMO GP

Circuito de Jerez 2020
ORARI
Venerdì 17 Luglio
FP109:55 - 10:40
FP214:10 - 14:55
Sabato 18 Luglio
FP309:55 - 10:40
FP413:30 - 14:00
Qualifiche14:10 - 14:50
Domenica 19 Luglio
Gara14:00

NEWS MOTOGP

  • A pochissimi giorni dall’infortunio alla spalla sinistra, rimediato mentre partecipava a una gara di motocross, Andrea Dovizioso è già tornato in palestra ad allenarsi. Il forlivese parteciperà con assoluta certezza alle gare di Jerez in programma il 19 e 26 luglio e non c’è tempo da perdere per farsi trovare in forma e preparati
  • MotoGP news – Dopo il divorzio tra KTM e Pol Espargaro, ha stupito l’ingaggio di Danilo Petrucci nel team privato della casa austriaca. A spiegare i perché di questa decisione è stato il team principal del team Tech 3, Hervé Poncharal che assicura: “Non c’è un team di serie A e uno di serie B”
  • MotoGP news – Franco Morbidelli è pronto a tornare in pista, in attesa che sia ufficializzato il suo rinnovo con il team Petronas SRT dove potrebbe essere raggiunto da Valentino Rossi. "Morbido" ha anche raccontato cosa si aspetta da questo 2020 e quale sarà la sua strategia per affrontare un campionato così intenso