MotoGP 2020 Aragon, classifica fp2: Nakagami primo. Orari tv Sky e TV8

MotoGP, risultato prove libere fp2 Spagna 2020 – È la Honda di Takaaki Nakagami ad aprire la classifica dei tempi del venerdì, seguita per poco meno di due decimi dalla Yamaha di Maverick Vinales e da Cal Crutchlow. Bene le Suzuki, con Joan Mir quinto e Alex Rins sesto, mentre per Ducati la situazione preoccuante: le Desmosedici GP chiudono la classifica

MotoGP 2020 Aragon, classifica fp2: Nakagami primo. Orari tv Sky e TV8
Profondo rosso
Se al mattino era stato Alex Marquez a prendere la vetta della classifica sul circuito di Aragon, nel pomeriggio è stato invece Takaaki Nakagami a firmare il miglior crono in 1’47.782. Il giapponese, fresco ieri di rinnovo con Honda nel team LCR, è riuscito a chiudere davanti a tutti (anche nella classifica combinata) e inizia nel migliore dei modi il Gran Premio di Teruel. Alle sue spalle, con il secondo crono, ha chiuso Maverick Vinales, e, a conferma della competitività della M1, troviamo Fabio Quartararo quarto. Tra lo spagnolo e il francese si è piazzato Cal Crutchlow, a tre decimi dal suo compagno di squadra, mentre non ha migliorato Alex Marquez, sesto nella combinata. In quinta posizione troviamo il leader del campionato Joan Mir, seguito dall’altra GSX-RR nelle mani di Alex Rins. Due KTM hanno chiuso nella top 10, Iker Lecuona è settimo e Pol Espargaro nono, mentre si evidenzia una situazione di grave difficoltà per le Ducati: nessuna Desmosedici GP ha centrato la top 10 della classifica combinata. Il pilota migliore è stato Johann Zarco, tredicesimo, mentre tutte le altre “rosse” sono dal diciassettesimo posto in giù e chiudono la classifica. Andrea Dovizioso è diciannovesimo seguito da Francesco Bagnaia, ora serve trovare qualcosa di buono in vista di domani, per provare a entrare in top 10 e centrare la Q2.

Ecco gli orari diretta TV su Sky e TV8 del GP di Teruel. Guardate anche il calendario 2020 della top class e la classifica del campionato.

 



NEWS MOTOGP

  • Nelle moto il campionato riservato alle marche vale molto meno di quello piloti, eppure la Desmosedici ha dimostrato di avere molte frecce al suo arco. Dall'Igna si mostra orgoglioso e fiducioso: "Sappiamo dove lavorare per crescere ancora".
  • Morbidelli ha vinto tre gare ed è arrivato secondo nel mondiale con una moto definita spec-A, un ibrido tra la versione 2019 e la 2020. Mentre Quartararo e Vinales si lamentano del materiale factory, Franco ottimizza il pacchetto a disposizione insieme a Forcada. Valentino Rossi dal canto suo spinge per avere sviluppi e ricorda che ci sono diverse aree su cui si può intervenire
  • Oliveira conquista il gp di casa davanti a Miller e Morbidelli, tra i piloti più esperti è nei dieci solo Dovizioso. La Ducati guarda avanti e intanto si gode il titolo costruttori, mentre Yamaha rimane nell'imbarazzante situazione di avere il pilota più vincente in sella alla moto meno evoluta