MotoGP 2019 Valencia, Valentino Rossi: “Gara difficile, spero in novità di Yamaha” Classifica campionato

Valentino Rossi news – Non ha concluso la stagione in crescendo il pesarese, che nell’ultima gara di Valencia ha tagliato il traguardo con un incolore ottavo posto. Rossi ha spiegato cosa non ha funzionato e ha detto quali sono le sue aspettative sui test in ottica 2020

MotoGP 2019 Valencia, Valentino Rossi: “Gara difficile, spero in novità di Yamaha” Classifica campionato
Nei test sarà affiancato da Munoz
Il circuito di Valencia ha ospitato l’ultima prova stagionale e non è stato un appuntamento positivo per Valentino Rossi. La Yamaha numero 46 è partita dalla dodicesima casella, dopo una disastrosa qualifica, e ha tagliato il traguardo solo in ottava posizione a oltre 20 secondi di distacco dal vincitore Marquez. Rossi ha spiegato: “È stata una gara difficile. Il problema è sempre lo stesso, non ho sufficiente aderenza al posteriore e questo non mi permette di essere competitivo. Nella seconda parte del campionato, dal Gran Premio d’Austria, ho sempre avuto questo problema che non siamo riusciti a risolvere. Durante la stagione ho fatto anche qualche buona gara, ma spesso sono stato rallentato da questo problema. Speravo di fare un campionato migliore e ora spero di riuscire a migliorare nel 2020”.
Martedì 19 i piloti della top class scenderanno in pista, sempre a Valencia, per una due giorni di test e il pesarese ha raccontato: “In questi test lavorerò già con il mio nuovo capotecnico, David Munoz, e questo sarà importante anche per conoscerci meglio. Ci aspettiamo qualche novità da Yamaha, soprattutto sul motore, ma anche sul telaio e sull’elettronica. Inoltre dobbiamo cambiare la modalità di lavoro durante il weekend. Fare delle strategie migliori per esempio in qualifica, dove spesso sbagliamo, e risolvere i nostri problemi”.
Guardando la classifica iridata Rossi è il terzo pilota Yamaha dietro al suo compagno di squadra Maverick Vinales e al debuttante Fabio Quartararo: “L’arrivo di Quartararo è stato positivo per Yamaha e ha sorpreso tutti. Non credo che Yamaha faccia l’errore degli anni scorsi, ovvero nascondersi dietro i risultati di Fabio. Sanno che la moto ha dei problemi e se si vuole tornare a vincere bisogna migliorare”.
Delle quattro M1 in pista spesso la sua è la più lenta e Rossi ha spiegato: “Quando hai problemi di aderenza al posteriore perdi in velocità, esci più piano dalle curve. È vero che io sono più alto rispetto agli altri piloti Yamaha, ma ero più alto anche cinque anni fa. Dipende tanto dai problemi che abbiamo in accelerazione. La MotoGP è l’unica categoria del motorsport a non avere il peso limite e secondo me questo non è giusto, ma non cambierà. È uno svantaggio per noi piloti alti”.
Cliccate qui per vedere la classifica del campionato aggiornata.
 


NEWS MOTOGP

  • Novità nel calendario del FIM CEV: il prossimo anno il Campionato Spagnolo di velocità approderà sul circuito di Misano, proprio durante il week end del Gran Premio della MotoGP. Una nuova tappa che va a sostituire l’appuntamento di Le Mans
  • MotoGP news – C’è tanta attesa in casa Aprilia per la nuova moto che scenderà in pista la prossima stagione in MotoGP. Aleix Espargaro e Andrea Iannone dovranno aspettare febbraio per poterla provare e lo spagnolo, che ha già parlato con il capo del progetto Romano Albesiano, è fiducioso del lavoro che la casa di Noale sta svolgendo dietro le quinte
  • Dopo aver vinto 15 titoli mondiali, 123 Gran Premi, 18 titoli italiani e 10 Tourist Trophy il legendario Giacomo Agostini ha aperto un suo proprio museo, a Bergamo, nella sua casa. In questo spazio aperto al pubblico il grande “Ago” ha raccolto alcune moto tra le più significative della sua carriera, i caschi, le tute e gli oggetti personali