MotoGP 2019, Aleix Espargaro in Argentina: “Sono soddisfatto”

MotoGP news – Si conclude con un buon nono posto la prestazione di Aleix Espargaro nel Gran Premio d’Argentina, dopo che lo spagnolo ha duellato con suo fratello Pol. È stata una gara in salita, invece, per Andrea Iannone alla sua seconda prestazione con Aprilia

MotoGP 2019, Aleix Espargaro in Argentina: “Sono soddisfatto”
"Ho fiducia nel lavoro di Aprilia"
La casa di Noale torna dall’Argentina senz’altro soddisfatta per il buon risultato che Aleix Espargaro ha portato a casa. Infatti lo spagnolo, partito dalla tredicesima casella con la morbida al posteriore, è riuscito a tagliare il traguardo in nona posizione. Dopo aver stressato la gomma nella prima parte di gara, ha dovuto correre in difesa la parte finale ma all’ultimo giro ci ha regalato un duello con suo fratello Pol (sulla KTM) ed è riuscito a chiudere davanti a lui. Aleix ha detto: “Non posso che essere soddisfatto, specie se guardo alla classifica del campionato, che poi è quello che conta davvero, perché essere noni dopo due gare non è davvero male. A essere sinceri speravo di fare meglio, specie nella seconda parte di gara. Siamo stati nel dubbio se usare la media o la morbida e alla fine abbiamo scelto la morbida ma proprio mentre pensavo di andare a prendere Quartararo ho avuto un drop nettissimo della gomma. Ho iniziato ad avere poca aderenza ed è stato impossibile mantenere il mio passo. Sono stati otto giri difficilissimi ma finire nono, anche se c’è stata la doppia caduta davanti a me, non è niente male. Fino a che non saremo pronti per piazzamenti migliori sarà importante finire le gare e prendere punti”.
Purtroppo ha invece disputato una gara in difficoltà il suo nuovo compagno di squadra Andrea Iannone, che alla seconda gara con la sua RS-GP è ancora in una fase di conoscenza: “Su questa pista abbiamo sofferto in una maniera un po' strana, perché le nostre difficoltà sono iniziate quando è aumentato il grip. Solitamente con maggiore aderenza le prestazioni migliorano, quindi comprendere questa anomalia deve essere il nostro primo obiettivo. Non sono preoccupato, so quale sia il mio potenziale e ho fiducia nel lavoro di Aprilia. Anche oggi, partendo un paio di file più avanti, sarei potuto rimanere agganciato al gruppo visto che perdevo molto terreno in rettilineo senza scia”.
Ecco la classifica iridata aggiornata e il calendario 2019.


NEWS MOTOGP