MotoGP 2018, Viñales: “Non sappiamo perché perdiamo tanto”

MotoGP news – L'ottimismo iniziale ha lasciato spazio a preoccupazione in casa Yamaha: entrambi i piloti non si sanno spiegare le difficoltà venute a galla nell'ultima giornata di Sepang. Lo spagnolo aspetta di poter analizzare i dati per capire meglio la situazione 

MotoGP 2018, Viñales: “Non sappiamo perché perdiamo tanto”
"Ducati a un grande livello"
Yamaha sembrava essere partita con il piede giusto a Sepang, tanto che nel secondo giorno Maverick Viñales e Valentino Rossi hanno occupato le due posizioni più alte della classifica dei tempi, ma dopo la terza giornata gli entusiasmi sono calati. Viñales ha raccontato così la situazione: “A essere sinceri abbiamo lavorato abbastanza bene, anche se oggi è stato molto difficile. Non so perché perdiamo tanto, soprattutto nel pomeriggio. La mattinata era andata piuttosto bene. Ad ogni modo lavoriamo duramente e proviamo a migliorare. Adesso bisogna guardare i dati e vedere in cosa possiamo migliorare per andare avanti. Abbiamo fatto molti giri durante questi tre giorni, provando a lavorare quando le temperature erano più alte. Non sappiamo esattamente quali sono i nostri problemi, vedremo. Una volta che analizzeremo i dati ne sapremo di più”. Stesse parola anche da Valentino Rossi, che va via da Sepang con diversi dubbi su quale sia effettivamente il problema . Nonostante questo, ci sono anche degli aspetti positivi secondo Viñales: “Credo che la nuova carena sia davvero positiva. Sentivo di migliorare in accelerazione. La potremo provare bene a Buriram, sulla pista tailandese, che è caratterizzata da molte accelerazioni”. Infine lo spagnolo ha commentato il giro di Jorge Lorenzo che gli è valso il nuovo record della pista: “Ha fatto un giro incredibile e anche sul ritmo è stato davvero costante. Ducati è a un grande livello. Vedremo come saranno le cose sui prossimi circuiti, ma sono sicuro che in Qatar saranno capaci di stare davanti”.

NEWS MOTOGP

  • MotoGP news – Franco Morbidelli nel 2019 sarà pilota Yamaha, nei test dello scorso novembre ha dimostrato di trovarsi molto bene con la M1 e ha intenzione ci continuare a fare bene: "La M1 è bella da guidare, rapida, lascia grande libertà al pilota" e non esclude nemmeno di poter battere il suo mentore Valentino Rossi: "In fondo, ogni tanto succede anche in allenamento al Ranch”
  • MotoGP news – Da quest’anno il team Tech 3 di Hervé Poncharal non lavorerà più con Yamaha, bensì con KTM. Il francese ha raccontato questa nuova sfida e ha elogiato il grande sviluppo di Ducati nel corso degli anni: “Nessuno si sarebbe mai aspettato che oggi Ducati fosse la moto più competitiva in griglia”
  • MotoGP news – In questa pausa invernale Maverick Vinales ha rivelato cosa ha chiesto alla casa di Iwata per il 2019. Lo spagnolo vorrebbe una moto più adatta alle sue esigenze in questo che sarà un anno di grandi cambiamenti per lui