MotoGP 2018, Redding: “Punto alla top 6 con l’Aprilia RS-GP”

MotoGP news – Dopo i tre giorni di test sulla pista malese è tempo di fare bilanci per Scott Redding, nuovo pilota Aprilia e quindi debuttante anche sulla RS-GP 2018. L’inglese, dal 2014 nella top class, si è detto soddisfatto del lavoro svolto, che è andato in crescendo, e sente di avere un ampio margine di miglioramento. Redding ha aggiunto: “Sento di essere nel posto giusto, sarà interessante vedere dove possiamo arrivare”

MotoGP 2018, Redding: “Punto alla top 6 con l’Aprilia RS-GP”
"Sfrutterò al meglio i test"
Archiviata la collaborazione con il team Pramac, Scott Redding è arrivato a guidare l’Aprilia RS-GP al fianco di Aleix Espargaro e dopo i test iniziali svolti a novembre, a Valencia e a Jerez, è tornato alla guida della V4 italiana solo a Sepang, dal 28 al 30 gennaio. L’inglese ha fatto una prima analisi del lavoro svolto e ha dichiarato: “Il test in Malesia è stato una specie di shakedown, avevamo una moto nuova e non guidavo la Aprilia MotoGP dallo scorso anno. Inizialmente, adottare semplicemente il setting 2017 sulla moto 2018 non ha funzionato per me. Abbiamo quindi iniziato a lavorare, anche sperimentando, per mettermi a mio agio sulla RS-GP. Alla fine ero soddisfatto, abbiamo trovato le prime soluzioni che continueremo a usare e, cosa più importante, abbiamo individuato la direzione da seguire per il futuro. Sono riuscito a migliorare giorno dopo giorno, limando il distacco dai migliori, e sento che abbiamo ancora un ampio margine di miglioramento”. Al suo quinto anno in MotoGP, Redding è arrivato in un team ufficiale e ha detto: “Riesco ad immagazzinare e poi a trasferire le mie sensazioni ai ragazzi che stanno sviluppando la Aprilia RS-GP. È la prima volta che mi vengono messi a disposizione gli strumenti per farlo e questo mi motiva molto, sento di essere nel posto giusto. Ho uno stile di guida piuttosto unico rispetto a molti piloti, sono più grande e pesante: ora che sono nella condizione di seguire la direzione migliore per me, sarà interessante vedere dove possiamo arrivare. A Sepang siamo riusciti a trovare il giusto feeling, i ragazzi stanno iniziando a capire cosa mi piace sulla moto e cosa mi serve per essere veloce. Avverto che in Aprilia credono in me ed è quello che cercavo, sono felice di avere questa opportunità”. Gli obiettivi di questo 2018 sono normali: “Continuare a migliorare, sviluppare l'Aprilia, lavorando molto nei test sulla nuova moto. Voglio portare la RS-GP nella  top 6, Aleix lo scorso anno ha dimostrato che è un risultato alla nostra portata e credo che la nuova moto abbia un potenziale ancora maggiore, anche perché arriveranno a breve nuovi componenti e un nuovo motore. Abbiamo ancora qualche test prima dell’inizio del campionato e voglio sfruttarli al meglio, dopodiché la mia priorità sarà migliorare gara per gara ed essere il più competitivo possibile”.

PROSSIMO GP

Losail International Circuit 2018
ORARI
Venerdì 16 Marzo
FP112:55 - 13:40
FP217:05 - 17:50
Sabato 17 Marzo
FP312:55 - 13:40
FP416:30 - 17:00
Qualifiche17:10 - 17:50
Domenica 18 Marzo
Gara17:00

NEWS MOTOGP

  • MotoGP news – In Tailandia per le Yamaha ufficiali è stata dura, Maverick Vinales ha chiuso in ottava posizione e il Dottore solo dodicesimo. Entrambi i piloti sono piuttosto preoccupati e lo spagnolo ha dichiarato: “Proviamo tutto, funziona niente”
  • MotoGP risultati - Al Chang International Circuit i piloti hanno affrontato i tre giorni di test ed ecco come sono terminati. Pedrosa ha firmato il miglior crono del tracciato, davanti a Johann Zarco e al compagno di squadra Marc Marquez. Dal sesto posto in poi Ducati con Jack Miller e Andrea Dovizioso, mentre i due portacolori ufficiali Yamaha sono ottavo e dodicesimo
  • MotoGP news – ll secondo test del 2018, sul circuito tailandese del Buriram, si è concluso nel segno di Honda che ha dominato tutte le tre giornate con tre piloti diversi. Dani Pedrosa ha ottenuto il miglior tempo assoluto, davanti a un veloce Johann Zarco, a Marc Marquez e a Cal Crutchlow. Miller, in sesta posizione, è stato il miglior ducatista mentre brancolano nel buio Valentino Rossi e Vinales