MotoGP 2018, GP d’Argentina: scintille tra Alexi Espargaro a team Alma Pramac

MotoGP news – Il Gran Premio d’Argentina ha lasciato diversi strascichi e oltre al sorpasso tra Marquez e Rossi, si parla anche di quanto accaduto tra Aleix Espargaro e Danilo Petrucci. È stato lo stesso spagnolo a scriverlo sui social puntando il dito contro l’italiano e il tema è poi stato ripreso con un comunicato dal team Alma Pramac, dopodiché c’è stato anche un botta e risposta tra Espargaro e il team manager Francesco Guidotti via twitter

MotoGP 2018, GP d’Argentina: scintille tra Alexi Espargaro a team Alma Pramac
"Non mentite!"
I sorpassi del Gran Premio d’Argentina sono il tema principale di questi giorni e dopo aver analizzato quanto successo tra Marc Marquez e Valentino Rossi, Aleix Espargaro ha richiamato l’attenzione su un sorpasso che Danilo Petrucci avrebbe compiuto ai suoi danni, ma di cui non c’è alcun video. Aleix Espargaro aveva scritto domenica scorsa: “Sanzionare Marc Marquez per la sua azione è la cosa giusta da fare, senza dubbio. Però Danilo Petrucci mi ha colpito molto più forte e non è stato sanzionato... Questo perché non è in lotta per il titolo? Abbiamo mille telecamere intorno, ma non servono a niente. Molto male!!!!” A questo tweet ha fatto seguito un comunicato speciale del team Alma Pramac, in cui viene detto: “Alma Pramac Racing vuole esprimere il proprio disappunto nel leggere su alcuni media considerazioni riguardanti la condotta di gara di Danilo Petrucci. Il contatto tra Danilo Petrucci ed Aleix Espargaro non ha provocato conseguenze per il proseguo della gara di entrambi i piloti ma viene invece considerato alla stregua di quelli che hanno visto Johann Zarco e Marc Marquez estromettere, loro malgrado, dalla gara Dani Pedrosa e Valentino Rossi. Lo stesso Danilo Petrucci, del resto, è stato toccato nell’ultimo giro da Syahrin dovendo allargare la traiettoria e consentire il passaggio di Andrea Iannone. Nella speranza che queste riflessioni possano essere condivise o comunque analizzate dai media in questione, diamo a tutti i nostri tifosi appuntamento ad Austin con l’impegno di continuare a regalare con Danilo Petrucci e Jack Miller le grandi emozioni provate nei primi due week end della stagione 2018 di MotoGP”. Al comunicato ha risposto nuovamente Aleix Espargaro con questo messaggio su Twitter: “Hahahaha mi ha colpito più forte di quanto abbia fatto Marquez! Stronzate! La foto è qui, non mentite tutti”. A questo punto ha risposto su Twitter il team manager del team Pramac Francesco Guidotti, scrivendo: “In ogni caso Petrucci è stato più leggero di quanto tu non lo sia stato nel 2017 con Dovizioso. Smettila di dire stronzate e parlane in safety commission e non su twitter”. Guidotti si riferisce a quando lo scorso anno Aleix Espargaro aveva fatto cadere involontariamente Andrea Dovizioso. Il fratello maggiore degli Espargaro però non si è arreso e ha continuato: “Non sei nessuno per dirmi cosa devo fare! E sì, avevo commesso un grosso errore con Dovi, e mi sono scusato con lui, ma non ho detto stronzate e bugie come stanno facendo le persone del tuo team!” E così, per il momento, si è chiuso il dibattito sul sorpasso di “Petrux”.

NEWS MOTOGP

  • MotoGP news – Dal 2019 la coppia Ducati sarà composta da Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci, i due italiani paiono già una coppia piuttosto affiatata. A confermarlo è lo stesso Petrucci che punta alla collaborazione con il compagno di squadra, per il quale nutre stima e rispetto per i risultati finora raggiunti
  • MotoGP news – La stagione 2018 è stata l’ultima di Dani Pedrosa da pilota titolare e sta per fare una nuova esperienza in veste di collaudatore per KTM. Lo spagnolo ha accettato con entusiasmo questa proposta e dalla casa austriaca non possono che essere contenti di avere con loro uno dei piloti più esperti della griglia
  • MotoGP news – Il futuro di Ducati nel gruppo Volkswagen è sempre in bilico, tra i possibili acquirenti ora si è fatta avanti KTM. Questo è quanto ha dichiarato il boss della casa austriaca Stefan Pierer, che ha definito la casa bolognese la “Ferrari del motociclismo”