MotoGP 2018, Debon: “In Ducati non hanno sfruttato il potenziale di Lorenzo”

MotoGP news – Alex Debon ex “coach” di Jorge Lorenzo accusa Ducati di non aver saputo sfruttare le qualità del maiorchino e ha spiegato perché è certo che la scelta di Lorenzo di andare in Honda per la prossima stagione sia quella giusta

MotoGP 2018, Debon: “In Ducati non hanno sfruttato il potenziale di Lorenzo”
Parla Debon
La stagione 2018 era iniziata per Jorge Lorenzo con un nuovo “coach”, Alex Debon, ex pilota della 250 e poi della Moto2. La collaborazione tra i due però è durata poco, giusto il tempo di arrivare in Qatar alla prima gara e il binomio si è dissolto... Debon è stato ora intervistato da Radio Marca e ha commentato la notizia bomba della settimana scorsa: Lorenzo in Honda per le prossime due stagioni. Lo spagnolo ha detto: “È stata una sorpresa per tutti. La scommessa di Puig e Honda è sorprendente e molto positiva, hanno due piloti molto veloci e Jorge credo si adatterà molto bene. La situazione è un po’ quella di avere due galli nello stesso pollaio, un po’ com’era in Yamaha con Valentino Rossi, ma la differenza è che lui è italiano, qui invece ci sono due spagnoli, condividono uno sponsor ed entrambi vogliono vincere. Tra i due c’è un rapporto cordiale e buono. Marc non si lascerà avvicinare, ma Jorge darà tutto”. Infine Debon ha analizzato la situazione del team Ducati, e ha spiegato: “Ad alcune persone la mia presenza nel box non piaceva. Sono state create situazioni molto tese intorno alla mia figura. Alla fine i risultati del nostro lavoro invernale sono arrivati, dopo il grande sforzo fatto anche dal team”. Lorenzo al Mugello ha vinto la sua prima gara con la Desmosedici e Debon sulla rottura ha detto: “In Ducati, sin dal primo anno, non sono mai stati in grado di valutare la qualità di pilota e persona, oltre al potenziale, di Jorge”. Il matrimonio tra Ducati e Lorenzo è durato appena due stagioni, e dal 2019 il posto del maiorchino sarà preso da Danilo Petrucci.

NEWS MOTOGP