Moto2 e Moto3, lo Sky Racing Team VR46 svela le moto

Nella sede di Sky Italia, a Milano, è stata presentata la nuova formazione dello Sky Racing Team VR46 che in questo 2019 correrà il Motomondiale. In Moto3 ci saranno il confermato Dennis Foggia e il debuttante Celestino Vietti, in Moto2 vedremo invece Luca Marini e Nicolò Bulega 

Moto2 e Moto3, lo Sky Racing Team VR46 svela le moto
Ci siamo!
Nuova stagione e nuova formazione per lo Sky Racing Team VR46, che quest’anno conferma il doppio impegno in Moto2 e in Moto3. Il team nato dalla collaborazione tra Sky e la VR46 è stato presentato a Milano, nella sede di Sky Italia, e oltre ai quattro piloti presenti sono state svelate le rispettive moto, le due KTM per la classe minore e le due Kalex per quella di mezzo. Entrambe le livree sono state rivisitate nei colori e nelle linee, con un tocco di argento che dal serbatoio delle moto arriva fino alle tute dei piloti. Si tratta di un gioco di contrasti e luci all’interno dei quali c’è anche un richiamo alla Q di Sky Q, l’esperienza di visione brevettata dalla piattaforma. 
A prendere la parola durante la presentazione è stato il team manager Pablo Nieto, che dopo il grande obiettivo raggiunto lo scorso anno in Moto2, con Francesco Bagnaia, ovvero il titolo mondiale, ha dichiarato: “È proprio adesso, quando gli altri iniziano a prenderti come punto di riferimento, che arriva il difficile. Continueremo a metterci la passione e l’impegno di sempre, puntando a risultati ambiziosi senza mai tralasciare i dettagli. Abbiamo alle nostre spalle un team di grandi professionisti, che vivono come in una famiglia. In Moto2, Luca Marini tornerà in pista al 100% della forma fisica dopo l’operazione alla spalla. È intelligente, un lavoratore instancabile che ha dimostrato il suo reale valore nel 2018. Ha le carte in regola per fare una stagione da protagonista. Noi lo supporteremo con tutti i nostri mezzi, cercando di non fargli sentire la pressione. Al suo fianco esordirà Nicolò Bulega, con una moto che meglio si adatta alle sue caratteristiche fisiche. Ha un gran talento e sono sicuro che riuscirà a dimostrare il suo vero potenziale. In Moto3 ci sono due giovanissimi 2001 pronti a farci divertire. Dopo un anno di esperienza, Dennis Foggia ha raggiunto il ritmo dei più forti, mentre Celestino Vietti Ramus ha mosso i primi passi nel Campionato”. Direttore Sportivo dello Sky Racing Team VR46, Alessandro Salucci detto “Uccio” ha commentato: “Arriviamo da una stagione fantastica, non dobbiamo dimenticarlo. È stato fatto un grande lavoro da parte di tutti, ma il 2019 è un anno nuovo. L’obiettivo è quello di cercare di lottare per vincere il campionato, purtroppo o per fortuna lo vince solo uno. Abbiamo una forza speciale che è il nostro team, capitanato da Pablo, che non è cambiato. Lavoreremo al massimo per dare ai piloti il top. I ragazzi sono belli carichi, in forma, hanno fatto una preparazione fantastica. D’inverno si fa il lavoro sporco, l’allenamento in palestra e tutto quello che piace di meno. Ora hanno voglia di salire in moto”.

PROSSIMO GP

Automotodrom Brno 2019
ORARI
Venerdì 02 Agosto
FP109:55 - 10:40
FP214:10 - 14:55
Sabato 03 Agosto
FP309:55 - 10:40
FP413:30 - 14:00
Qualifiche14:10 - 14:50
Domenica 04 Agosto
Gara14:00

NEWS MOTOGP

  • MotoGP news – Archiviata la prima metà del campionato, i piloti del Motomondiale sono partiti per godersi la prima settimana di ferie delle tre previste e la scelta è ricaduta sul mare. Jorge Lorenzo, con il suo pupillo Tony Arbolino, sono andati alle Maldive, i fratelli Espargaro sono in barca a Ibiza, così come Maverick Vinales che però è rimasto in Catalogna, mentre Marc Marquez sui social ha fatto perdere le tracce…
  • MotoGP news – Le prime nove gare di Fabio Quartararo nella categoria regina hanno avuto dell’incredibile e il francese, prima di andare in vacanza, ha fatto un bilancio di questi cinque mesi spiegando quali sono i suoi prossimi obiettivi e quanto ha imparato finora
  • MotoGP news – Ducati e Honda non se le mandano a dire, il team manager della casa giapponese, Alberto Puig, ha risposto in maniera tagliente ad alcune dichiarazioni di Paolo Ciabatti, mettendo a confronto i risultati ottenuti negli anni da Honda e dalla “rossa” e minimizzando il titolo di Stoner