Marquez e la Desmosedici: gli avversari devono preoccuparsi?

MotoGP news - Una decina di giorni fa a Valencia Marc Marquez è stato autore di un debutto con i fiocchi alla guida della Desmosedici. Ecco le prime impressioni di Gino Borsoi e di Alberto Piuig, rispettivamente team manager di Pramac e Repsol Honda

Marquez e la Desmosedici: gli avversari devono preoccuparsi?

Marc Marquez ha passato gli ultimi undici anni della sua eccezionale carriera in MotoGP con Honda, dal prossimo anno invece sarà in sella alla Desmosedici del team Gresini. Una decina di giorni fa lo spagnolo ha debuttato in pista nei test di Valencia, girando subito forte e concludendo nella parte alta della classifica: quarto miglior tempo, a tre decimi dal primo e un grande sorriso appena si è tolto il casco.

Puig se lo aspettava
Il suo ex team manager Alberto Puig ha commentato: “Ho visto che è sceso dalla moto ed era felice, non serviva essere dei geni per sapere che sarebbe andata così”. Appena si è tolto il casco sul viso dello spagnolo si è aperto un grande sorriso e gli occhi brillavano di gioia. Le sensazioni avute con la moto più competitiva dello schieramento di partenza sono state sicuramente da subito quelle giuste, anche se Marc non ha potuto commentare le sue prestazioni, perché ancora sotto contratto con Honda.

 

Borsoi preoccupato per il debutto di Marquez
Quest’anno il team Pramac ha lottato per il titolo con Jorge Martin e Gino Borsoi, il team manager della squadra toscana, ha analizzato così la prestazione dello spagnolo: “È un brutto segno per noi, ma un buon segno per il mondo delle moto”. Del 2024 abbiamo appena avuto un assaggio ma sia Puig sia Borsoi sono ben consapevoli che per lottare per il titolo del prossimo anno bisognerà fare i conti anche con il pilota di Cervera, che agli otto titoli già vinti nella sua carriera, punterà ad aggiungerne almeno un altro.

 



NEWS MOTOGP