Livio Suppo critica Puig: "In Honda hanno commesso molti errori"

Il manager piemontese sottolinea gli errori del suo successore in HRC: "Marquez è tornato troppo presto, non bisognava lasciare andare Pedrosa e sui nuovi piloti le scelte non sono andate nella giusta direzione, Lorenzo è stato un disastro"

Livio Suppo critica Puig: "In Honda hanno commesso molti errori"
Livio Suppo ha lasciato il team HRC a fine 2017, da campione del mondo in carica, dopo che con Stoner e Marquez aveva portato a Honda 5 titoli iridati. Il suo successore, Alberto Puig, è partito con il piede giusto, ma dopo un 2018 e 2019 da vincitore, dall’anno scorso in avanti ha masticato solo grosse delusioni. Il manager piemontese non è stato tenero con lo spagnolo, e in una intervista rilasciata a Simon Patterson ha fatto il punto della situazione nel suo vecchio team.

Senza filtri
"Onestamente, penso che abbiano commesso molti errori - ha spiegato Suppo a The Race, iniziando dall’infortunio di Marquez-. Ho sempre creduto che fosse una follia fare tornare Marc a correre così presto. Certo, il dottore ha molte responsabilità, però mi è capitato più volte che un dottore dicesse una cosa a cui non credevo troppo e ho sempre preferito confrontarmi anche con altri”.

Una questione di tempi
Suppo non capisce il motivo di tutta la fretta che ha riscontrato: “Non c'era alcun motivo per correre un rischio così grande. Marc aveva dimostrato di avere un ottimo feeling con la moto, poteva saltare alcune gare e tornare comunque in tempo per giocarsi le sue carte”.

Il nodo Pedrosa
Ma Suppo è stato critico anche sul “benservito” a Pedrosa. Difficile non essere d’accordo, considerando i problemi tecnici a cui è andata incontro Honda dall’anno scorso in poi, mentre KTM è cresciuta moltissimo: “Perdere Dani è stato un altro grande errore - ha insistito Livio-, perché già nel 2017 e soprattutto nel 2018 c’erano state delle difficoltà, l'evoluzione della moto stava andando troppo in una direzione in cui solo Marc poteva guidarla”.

I piloti
"Da quando Dani si è ritirato la politica sui piloti non è stata proprio il massimo. Hanno firmato Jorge (Lorenzo, ndr) ed è stato un disastro, hanno firmato Alex (Marquez, ndr) e prima dell'inizio della stagione era stato spostato nel team satellite, e hanno lasciato Zarco libero dopo che aveva corso due o tre gare per LCR, facendo abbastanza bene. E ora con Espargaro…con tutto il rispetto… Pol non ha vinto una gara in MotroGP in tutta la sua carriera. Piaccia o no, KTM ha vinto tre gare l'anno scorso e Pol no”.

Le conclusioni
La chiosa è al vetriolo: “Nel calcio qualcosa sarebbe già cambiato ai vertici della squadra. Non ora, ma già prima di adesso”.

 



PROSSIMO GP

Red Bull Ring 2021
ORARI
Venerdì 06 Agosto
FP110:55 - 11:40
FP215:10 - 15:55
Sabato 07 Agosto
FP310:55 - 11:40
Qualifiche15:10 - 15:50
Domenica 08 Agosto
Gara15:00

NEWS MOTOGP

  • MotoGP news – Cosa farà Valentino Rossi nel 2022 è il tormentone estivo e il Dottore si è preso questo periodo di pausa dalla MotoGP per decidere cosa fare del suo futuro prossimo. Nessuno sa cosa deciderà, neanche il fratello Luca Marini che ammette: "Se correremo nello stesso box sarà un sogno"
  • MotoGP news - Mentre Franco Morbidelli è impegnato nel recupero dopo l’intervento chirurgico al ginocchio sinistro, il team Petronas ha annunciato che nei prossimi tre Gran Premi il "Morbido" sarà sostituito dal collaudatore Yamaha Cal Crutchlow. L’inglese correrà così nei due GP in Austria e a Silverstone
  • MotoGP news – Nel secondo video diffuso da Dainese Franco Morbidelli racconta il suo passato nelle minimoto, fino ad arrivare ai giorni di oggi. L’italo-brasiliano ha parlato di cosa rappresentano i cambiamenti per lui e delle differenze che ci sono tra l'essere pilota in tenera età e esserlo in età adulta