MotoGP - Incidente a Pol Espargarò: frattura a una vertebra e contusione polmonare

Il pilota spagnolo è uscito alla curva 10 ed è andato a sbattere contro le barriere. Il dottor Charte conferma però che non ci sono danni alla spina dorsale: "Non c'è motivo di temere lesioni permanenti". Le condizioni di sicurezza della pista sono ora sotto esame

MotoGP - Incidente a Pol Espargarò: frattura a una vertebra e contusione polmonare

Pol Espargaro ha subito una brutta caduta nelle seconde prove libere del gran premio del Portogallo. Uscito alla curva 10 con una dinamica non consueta per chi cade in quel punto, è finito contro le barriere, con la moto che era dietro di lui e presumibilmente lo può avere colpito. Le condizioni del pilota sono apparse subito gravi, tanto che è stata esposta la bandiera rossa per permettere soccorsi immediati sul posto.

 

Un impatto tremendo

Lo spagnolo è rimasto cosciente, è dopo una prima stabilizzazione è stato portato al centro medico, da lì all'ospedale di Faro per ulteriori esami. Il direttore medico della MotoGP, il dottor Angel Charte, ha offerto un primo aggiornamento sulle condizioni di Espargaro: "Pol Espargaro ha avuto un incidente ad alta intensità e ha subito traumi multipli. Per determinare l'entità, dovrà essere valutato tramite ulteriori esami presso l'ospedale di Faro, esami che interesseranno in particolare la colonna vertebrale". Espargaro non ha mai perso conoscenza e sta perfettamente bene dal punto di vista neurologico, senza lesioni al collo.

 

Ulteriori accertamenti

Il dottor Charte ha continuato a spiegare che "i suoi livelli di ossigeno sono buoni, ma ha una contusione polmonare piuttosto significativa, la cui entità dovrà essere confermata o smentita con scansioni TC e risonanza magnetica. Ha subito un grave trauma spinale e una contusione ai polmoni che dovremo monitorare da vicino. Anche se penso che si riprenderà bene, dobbiamo condurre gli esami appropriati per determinare l'entità delle sue ferite. È cosciente, vigile e risponde bene. È leggermente sedato a causa degli antidolorifici che gli abbiamo somministrato. Può muovere perfettamente i piedi, le gambe e le braccia, quindi non c'è motivo di temere lesioni permanenti alla colonna vertebrale".

 

Il quadro aggiornato

Le lesioni di Espargaro sono state confermate in serata: Pol ha subito una contusione polmonare, la frattura della mandibola e la frattura di una vertebra dorsale. In serata diversi piloti hanno espresso il loro risentimento per lo stato della via di fuga: nei giorni scorsi era nata infatti una polemica sulla ghiaia utilizzata al circuito di Portimao, mentre ieri l'attenzione si è spostata sulla necessità di aggiungere degli air fence a protezione dagli impatti.

 



NEWS MOTOGP