Andrea Dovizioso

Pilota del team Ducati Racing Team: scheda, news, foto e tutte le info

Il pilota in sintesi

Numero di gara 4
Data di nascita 23/3/1986
Nazione Italia
Luogo di nascita Forlimpopoli
Esordio 2008
Presenze 158
Vittorie 1
Pole position 4
Giri più veloci 2
Titoli iridati 0
Podi 31

 

Dopo sei stagioni nelle classi minori, coronate nel 2004 dal titolo mondiale della 125, Andrea fa il suo debutto in MotoGP nel 2008 con un team satellite di Honda. Alla fine della stagione sarà quinto, ma primo dei piloti non ufficiali, tanto da essere subito paragonato a Valentino Rossi.  Il talento dimostrato all'esordio colpisce il Team Honda che lo arruola per la stagione successiva, durante la quale vince il suo primo e finora unico GP a Donington Park. Dovizioso resta nel team ufficiale Honda per tre anni e nel 2012 passa alla Yamaha nel team satellite Tech3, una stagione positiva durante la quale conquista sei podi. L'anno successivo approda alla Ducati con lo scopo di riportare alla vittoria la Desmosedici, ma è un'annata da dimenticare. Il 2015, con l'arrivo in Ducati di Gigi Dall'Igna, porta il “Dovi” cinque volte sul podio, con tre secondi posti consecutivi nelle prime tre gare.

NEWS MOTOGP

  • MotoGP news – Sono iniziati i test a Losail, la giornata si è conclusa con l’Aprilia RS-GP di Aleix Espargaro davanti a tutti. Seguono poi la Honda di Stefan Bradl e la Suzuki di Joan Mir. Ducati ha ottenuto il quarto miglior tempo con Jack Miller, mentre Valentino Rossi ha chiuso quattordicesimo
  • MotoGP news – Nonostante il difficile momento storico che stiamo vivendo, il CEO di Dorna Carmelo Ezpeleta guarda al futuro firmando un accordo affinché il Mondiale torni a correre in Ungheria a partire dal 2023. Il circuito sorgerà vicino a Debrecen e si tratterà di una nuova costruzione
  • A Robassomero il campione del mondo 1982 ha ricevuto da Suzuki Italia la GSX-R 1000 R con i colori della sua RG iridata. Il delegato sicurezza del motomondiale ha parlato dei suoi tempi ma anche della stagione alle porte: "Marquez probabilmente non farà le prime due gare, ma le sue condizioni sembrano migliori di quanto abbiamo pensato in un primo momento"