NOTIZIE MOTO SCOOTER

News xmax moto 2019 - 2020

  • Ducati

    Ducati Motor Holding S.p.A.
    via Cavalieri Ducati 3
    40132, Bologna (Bo)

    La scheda del marchio Ducati, storia, prove modelli, articoli e foto

    Nasce nel 1926 per volontà dell'ing. Antonio Cavalieri Ducati,con il nome di Società Scientifica Radio Brevetti Ducati, specializzata nella ricerca e produzione di tecnologie di comunicazioni radio. I figli Adriano, Bruno e Marcello Cavalieri Ducati hanno inziato la loro attività con la produzione di un condensatore denominato "Manens", nello scantinato di un edificio situato nel centro di Bologna, in Via Collegio di Spagna. Tra il 1930 ed il 1934 la produzione venne ampliata, spostando la produzione presso la villa di proprietà della famiglia Ducati, in Viale Guidotti. Lo stabilimento dove sono attualmente prodotte le moto Ducati è realizzato nel 1935, quando la produzione è ampliata alle macchine fotografiche, ai rasoi elettrici e alle calcolatrici elettriche. Dopo l’occupazione tedesca e il bombardamento del 1944, per la ricostruzione e il rilancio nasce un reparto motociclistico, dove si produce su licenza il Cucciolo un motore ausiliario per bicicletta. Nel 1948 la gestione passa dai fratelli Ducati all’Efim, poi è trasferita alla Finmeccanica e quindi all’Iri. L’arrivo dell’ing. Fabio Taglioni nel 1954 segna la svolta per Ducati, con l’introduzione della distribuzione desmodromica. Nel 1984 il controllo passa alla Cagiva, nel 1996 al Texas Pacific Group, per poi arrivare, nel 2006, all’attuale assetto con il controllo di Investindustrial Holdings, la finanziaria di Andrea Bonom.
 
PROVE
  • Naked
    29 Gennaio 2013

    Potente e leggera, la Streetfighter ha una ciclistica rigorosa che le permette di "dire la sua" sia in pista sia su strada. Ha il controllo di trazione di serie e sospensioni al top. Buona la qualità costruttiva, alto il prezzo
  • Sportive
    01 Ottobre 2012

    La Panigale è la prima delle nuove Ducati con telaio scatolato e motore portante. Una moto da corsa con targa e fanali per piloti esperti: la potenza è tutta “in alto”
  • Naked
    10 Maggio 2012

    Grazie al cannotto di sterzo meno inclinato, al motore da "soli" 120 CV e al controllo di trazione di serie, la Streetfighter 848 si guida meglio delle “sorelle”. E costa meno
  • Naked
    01 Marzo 2012

    La versione “intermedia” della naked Ducati è leggera e facile da guidare. Il manubrio rialzato migliora la posizione di guida, sempre sportiva. Molto buone finiture e frenata (con ABS), rigide le sospensioni, prezzo salato
  • Stradali
    22 Febbraio 2012

    Grazie all’elettronica nel motore, nella trasmissione e nelle sospensioni, la Multistrada è una sportiva, una GT, una stradale e una endurona da sterrati... tutte insieme. Meccanica e ciclistica al top, finiture buone, il prezzo però è molto elevato.
  • Naked
    03 Febbraio 2012

    La 796 ha pochi CV in meno della Hypermotard 1100 , ma è più leggera e meglio gestibile. Per l’uso normale, soprattutto in città, è meglio di molte naked
  • Naked
    09 Gennaio 2012

    Leggera e potente, la Monster 1100 Evo di serie ha ABS, controllo di trazione e frizione antisaltellamento. Rigide le sospensioni, buone le finiture e migliorata la posizione in sella. Il prezzo però è salato
  • Motard
    13 Novembre 2011

    La versione Evo della “motardona” Ducati guadagna ben 10 CV e va davvero forte, più di molte sportive. Comoda anche in città e raffinata, costa però parecchio.
  • Stradali
    27 Luglio 2011

    Unica nel suo genere, la Diavel ha prestazioni da superbike (rese "facili" dall'elettronica) ed è comoda più di una naked. Ma costa parecchio, purtroppo
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
FILTRA PER MARCA