PROVATA DA VOI

Triumph America/Speedmaster America 790 2002

Provata da:
Valutazione: 
4
Average: 4 (1 vote)
 Triumph America/Speedmaster America 790 2002
  • Comfort: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Posizione di guida: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Tenuta di strada: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Finiture: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Consumo: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Prestazioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Cambio: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Freni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Vano sottosella: 
    2
    Average: 2 (1 vote)
  • Sospensioni: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
Perché l'ho comprata o provata:
Ha un buon rapporto prestazioni/finiture eppure non è tra le più vendute. Quasta Triumph passa quasi inosservata ma quando in montagna ti metti dietro le altre, vi assicuro che si fa notare e apprezzare! Io la definisco una ducati inglese!
Com'è
Premetto che la utilizzo 365 giorni l'anno, con qualche accorgimento come sostituire le gomme di primo equipaggiamento (a mio parere inadatte al tipo di moto) e modificare l'angolo tra il pignone del cambio e il levaraggio del pedale la moto va che è una meraviglia.
Alla guida
Nel traffico cittadino è agile come una Monster, in quarta la uso proprio come uno scooterone. Nelle gite in montagna, se ben gommata con una messa appunto alle sospensioni (di fabbrica sono settate per il touring), regala ottime sensazioni: agile nello stretto divertente nel misto veloce! L'impianto frenante è potente, un po' spugnoso il posteriore ma per l'uso che ne faccio va bene così! Il mio modello è senza abs, ma per chi è alle prime armi consiglio l'abs o andarci cauti prima di forzare le staccate. Nel touring non stanca, la seduta è comoda, nessuna vibrazione. Non consiglio i bauletti originali perché sono poco capienti e costano una cifra. Io ho sostituito il cupolino mettendone uno più alto per smorzare la pressione dell'aria sul passeggero che dopo i 140 si fa sentire. Bene i consumi: con un pieno e mantenendo i 40000/5500, percorro i 350km.
La comprerei o ricomprerei?
Ultima nota perchè la definisco una ducati inglese? bisogna averne cura, il motore non è giapponese, grazie al recupero olio messo nel'air box bisogna pulire una volta l'anno i corpi farfallati per evitare un fastidioso "seghettamento" ai bassi regimi e per annullare l'effetto on/off in curva. Questa Triumph è una moto che tranquillamente può passare i 50000 km senza troppe rogne, forse non ricomprerei lo stesso modello ma di sicuro rimarrò fedele al tre cilindri.
PROVE LETTORI CORRELATE
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
LE PROVE DEI LETTORI PIU' LETTE