PROVATA DA VOI

Suzuki Inazuma 250 2012

Provata da:
Valutazione: 
3.4
La mia prima moto
  • Comfort: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Posizione di guida: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Tenuta di strada: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Finiture: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Consumo: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Prestazioni: 
    1
    Average: 1 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Freni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Vano sottosella: 
    1
    Average: 1 (1 vote)
  • Sospensioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
Perché l'ho comprata o provata:
Ho sempre guidato scooter, dal mio primo motorino 50ino a 14anni, al kymco agility 200 al malaguti f12lc che possedevo prima di prendere la inazuma. Cercavo un mezzo comodo che mi permettesse di fare anche qualche gita fuoriporta con il passeggero dato che il kymco agility 200 di mio padre mi sembrava del tutto inadatto all'autostrada. Mi innamorai del kymco people gti 300 e decisi che quello sarebbe stato il mio prossimo mezzo a due ruote ma qualche giorno prima dell'acquisto feci la mia prima guida per prendere la patente a3. Guidai per la prima volta in vita mia una moto e me ne innamorai! Mi è piacque a tal punto che scartai l'idea di prendere uno scooterotto e iniziai a cercare qualche motoretta 250-300cc. Il mercato non offre molto e, considerando la mia altezza superiore al metro e novanta, la scelta si restrinse ad un paio di moto tra cui la sym sb 250 (veramente bella esteticamente, comoda ma offerta ad un prezzo superiore all'inazuma, fornita senza accessori e nella sola colorazione nera). Dato che sono affezionato al marchio suzuki in quanto ho posseduto una suzuki swift 1.3 preparata per i trackday per diversi anni , la scelta è ricaduta sull'inazuma. Il prezzo che mi hanno fatto fu veramente ridicolo considerando tutti gli accessori che ho fatto montare tra cui il pacchetto plus (portapacchi, bauletto givi 26l e cavalletto centrale), me la fecero provare e così la acquistai!
Com'è
Esteticamente è ben rifinita, forse l'estetica non sarà il suo punto forte visto che co sono motorette ben più belline dell'inazuma secondo il mio parere: il parafango anteriore è proprio brutto e pesante nella linea, il codone è sproporzionato rispetto alle dimensioni della moto, il portatarga è enorme e il faro anteriore poteva essere pensato e sviluppato un pó meglio. Disponibile nella sola colorazione nera, una più ampia scelta di colori non avrebbe certamente guastato. La posizione di guida è comodissima , per piloti di tutte le taglie , la sella è bassa e ben sagomata, forse solo un pó duretta e scivolosa. Il passeggero sta veramente comodo , merito anche del bauletto con cuscinetto applicato che permette di appoggiare la schiena comodamente. Non è presente neanche un accenno di cupolino e l'aria , dopo i 100km/h si sente tutta, ma questo fa parte della filosofia naked! La frizione è morbidissima, non affatica la mano sinistra neanche dopo ore di guida mentre le marce entrano sempre fluide. Solo qualche volta nello scalare in prima mi capita di beccare la folle. Non è un peso piuma e nelle manovre a bassa velocità i suoi 180kg si sentono tutti. In compenso superati i 20km/h diventa agile e maneggevole e quasi ci si dimentica di avere sotto le chiappe quasi 2 quintali ! La sella removibile nasconde un piccolo vano che puó alloggiare un paio di guanti, la custodia degli occhiali, un "catenaccio" e i documenti. Il pacchetto plus aumenta la capacità di carico grazie ad un bauletto da 26l che puó contenere comodamente un casco integrale ed avanza anche un pó di spazio mentre il portapacchi è dotato di comodi maniglioni per il passeggero.
Alla guida
MOTORE: partiamo subito col dire che è una motoretta molto tranquilla. Da un bicilindrico suzuki raffreddato a liquido mi sarei aspettato un pó di cattiveria in più. Ai bassi regimi è veramente addormentato, superati i 6000 giri si inizia a sentire una debole spinta e dopo i 7000 tira fuori il meglio di se , allungando fino a 10000 giri; andare oltre non serve a niente in quanto mura tanto dopo questa soglia. La mia moto è ancora in rodaggio e sicuramente non riuscirà ad esprimere il 100% delle sue prestazioni ma comunque si sente subito che è un fulmine più di nome che di fatto ( inazuma significa proprio lampo in giapponese). Andando in due la situazione peggiora drasticamente, la moto è lenta e va sempre tenuta sopra i 5000 giri per ottenere quel pizzico di brio per non farsi trovare in difficoltà nel traffico cittadino e in autostrada a 135km/h indicati il motore sta a poco meno di 10000 giri quindi non c'è margine per i sorpassi. Meglio accontentarsi di una andatira tranquilla tenendo una velocità di crociera di 110-120 km/h per non sforzare troppo il motore. La velocità indicata dal tachimetro è completamente sballata, a 100km/h di gps il tachimetro segna 12km/h in più. La spaziatura dei rapporti è molto ravvicinata , forse per migliorare un pó lo scatto del motore : a 70km/h il motore sta già a 5000 giri. Il sound al contrario appare sproporzionato al piccolo duemmezzo: ai bassi regimi sembra un tagliaerba ma superati i 6mila tira fuori una voce inaspettata e dopo gli 8mila inizia ad urlare, uno di quei sound veramente coinvolgenti da far venire la pelle d'oca, STUPENDO! Su tutti i miei mezzi da due ruote a quattro ho sempre cambiato lo scarico perchè sono un fanatico del rombo dei motori ma su questa piccolina proprio non ce n'è bisogno! CICLISTICA: Nel misto la moto è veramente divertente da guidare a patto di tenerla tra i 7000 e i 10000 giri. I cambi di direzione non sono fulminei ma comunque regala una bella stabilità in curva consentendo pieghe quasi da ginocchio a terra! Le sospensioni anteriori sono un pó troppo morbide mentre quella posteriore (regolabile nel precarico) è forse un pó troppo rigida. In compenso è una moto comoda e pratica, adatta anche a lunghi viaggi, sempre senza cercare le prestazioni assolute. I freni fanno il loro lavoro , nulla di più nulla meno. L'impianto è correttamente proporzionato alla potenza del motore. CONSUMI: ed ecco il punto forte di questa moto, l'economia di gestione. Con il motore ancora in rodaggio quindi andature piuttosto tranquille e concedendomi ogni tanto qualche sana tirata a limitatore il consumo si attesta suo 28 km/l . Veramente eccezionale, penso che nell'utilizzo quotidiano difficilmente si vada sotto ai 25km/l !
La comprerei o ricomprerei?
Sinceramente no, non la ricomprerei ma solo per un discorso di prestazioni. Avesse avuto anche solo una decina di cavalli in più sarebbe stata perfetta perchè la moto è veramente comoda e bella da guidare. Ci sono moto di piccola cilindrata ben più prestanti ( vedi kawazaki ninja 300 o honda cbr250) ma naked under 300cc così comode non ce ne sono in commercio. Avrei dovuto acquistare direttamente un 500-600cc ma ,non avendo mai guidato una moto , ho pensato che un 250cc da 25cv sarebbe bastato!
PROVE LETTORI CORRELATE
COMMENTI
Ritratto di Raboc0p
05 Novembre 2014 ore 21:53
Io da quando ho letto che facceva 130kms/h come velocita massima l'ho scartata.
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
LE PROVE DEI LETTORI PIU' LETTE