PROVATA DA VOI

Honda

Provata da:
Valutazione: 
4
Honda NC750x - La moto più smart che ci sia
  • Comfort: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Posizione di guida: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Tenuta di strada: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Finiture: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Consumo: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Freni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Vano sottosella: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Sospensioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
Perché l'ho comprata o provata:
Ho avuto la fortuna di avere tra le mani la NCX di un amico per una settimana intera, portandola in città, ma anche sul misto veloce, tra i tornanti di montagna e in autostrada... E posso affermare che si tratta di un gran bel mezzo.
Com'è
Confesso che partivo molto prevenuto nei confronti di una moto che esteticamente non sono mai riuscito ad accettare, un mezzo che si presenta con un solo disco (ed anche poco bellicoso alla vista) all'anteriore, con una ciclistica apparentemente povera, un telaio in tubi di acciaio che abbraccia il motore come su uno scooter, forcella tradizionale senza regolazioni, un motore dalla cavalleria a dir poco modesta (poco oltre i 50 cv). Insomma tutto quello che un motociclista non sogna...
Alla guida
E poi l'ho guidata e guidata... E mi fa venir voglia di guidarla e guidarla ancora, di prendere e partire, e macinare chilometri. Perché è comodissima, con una triangolazione in sella naturale e rilassata, sospensioni che incassano di tutto, un motore che definirei gommoso per la sua fluidità ed elasticità. E poi in autostrada si va che è un piacere grazie ad una sesta lunghissima che fa viaggiare a 130 km/h a meno di 4000 giri, col trip computer che indica 25 km/l costanti, ed una buona protezione (con parabrezza alto optional). E quando vien voglia di curve, lei si dimostra sempre equilibrata e prevedibile, se la si guida in scioltezza e fluidità lei restituisce confidenza e sicurezza al prezzo di zero impegno psicofisico. E si prova un dolce piacere. Se invece si prova ad aggredire le traiettorie di forza, a spigolare le curve, la ciclistica fa capire che è un atteggiamento fuori luogo. Il motore ha un bel tiro tra 3 e 4000 giri ed è li che va sfruttato, spingendosi sui 5500 al massimo, e facendosi trainare dalla coppia... Perché la potenza, eh si... Quella manca. Se si chiede al motore un allungo o una scarica di adrenalina... Lui non avrà nulla da dare. Si deve accettare così ed imparare a gestirlo come lui desidera, così si andrà d'amore e d'accordo ed anche svelti. E quel singolo disco anteriore (con ABS combinato), non l'avrei mai detto, fa dignitosamente il suo lavoro; non sarà un impianto da SBK ma la frenata da un senso di sicurezza, non manca di potenza e di modulabilità. E quando vi fermerete per riposare ammirando un bel panorama, aprite il vano portaoggetti e tirate fuori il plaid ed il cestino da picnic... Li ci stanno comodamente!
La comprerei o ricomprerei?
La comprerei se avesse una linea meno noiosa
PROVE LETTORI CORRELATE
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
LE PROVE DEI LETTORI PIU' LETTE