PROVATA DA VOI

Honda CBF 600/1000 CBF 600 S 2006

Provata da:
Valutazione: 
3.6
 Honda CBF 600/1000 CBF 600 S 2006
  • Comfort: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Posizione di guida: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Tenuta di strada: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Finiture: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Consumo: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Prestazioni: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Freni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Vano sottosella: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Sospensioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
Perché l'ho comprata o provata:
Mi ha colpito per la sua linea semplicemente bella, con la sua semicarenatura che diventa un tutt'uno con il serbatoio, le frecce a filo carrozzeria, il cupolino regolabile, posizione di guida rialzata e portapacchi integrato togliendo le due maniglie. Qualcosa di diverso da tutte le altre. Inoltre prima dell'acquisto l'ho provata e mi è piaciuta anche per il rendimento del motore, ma di questo ne parlerò sotto.
Com'è
Esteticamente riprendo quello che ho finora detto: linea semplicemente bella, semicarenature che diventano un tutt'uno con il sermbatoio, frecce integrate. La verniciatura è resistente e brillante anche dopo quasi 40000 Km. Le saldature del telaio sono un pò brutte, le pedane posteriori anche, quelle anteriori sono fatte bene e assorbono anche parte delle vibrazioni. Il faro anteriore garantisce ottima visibilità. La strumentazione è incompleta, manca l'indicatore carburante e la spia della riserva è un pò imprecisa. I freni appaiono ben dimensionati anche se l'impianto è semplice: 2 dischi fissi anteriori con pinze a due pistoncini mentre dietro un solo disco e pinza piu' semplice. Posizione di guida rialzata con sella e manubrio regolabile per una perfetta posizione di guida. Manubrio molto semplice e comandi ben disposti. Da dietro si nota gomma da 160 più piccola delle rivali, gruppo trasmissione ben dimensionato e linea gradevole.
Alla guida
Questo è l'aspetto che mi ha convinto dell'acquisto. La posizione di guida una volta fatte le relative prove nella regolazione di sella e cupolino, è pressocchè perfetta con una guida rialzata che permette di dominare la strada. Il motore convince in tutto: è progressivo e lineare in basso un buon tiro ai medi e una bella grinta in altro che si esaurisce introno ai 10000 giri. Si può riprendere in sesta sin da 1500giri e in città è bilanciatissima nonostante il peso. La guida preferita dalla moto è in souplesse, snocciolando le marce e cambioando intorno ai 5000giri per avere risposta pronta, buona spinta e divertimento. Alzando i ritmi, intorno a 8000 giri, si sente un'ulteriore botta di coppia che ci conferma che la natura del propulsore è sportiva. Ma guidando così allegramente le sospensioni vanno in crisi con ondeggimenti che non comprometto la sicurezza ma danno un po' fastidio. In autostrada la guidabilità è ottima, buona la riparazione offerta dalla semicarenatura, le vibrazioni presenti ma non fastidiose e la capacità di ripresa ottima. Provata anche in pista, il motore è divertente. La spinta buona e tra i cordoli il motore spinge bene a qualsiasi marcia e purtroppo le risposte del telaio non sono così veloci. In definitiva una media con cui si può fare tutto ma soprattutto ottima nell'uso quotidiano, per andare al lavoro, programmare viaggi e se vuoi, anche andarci in pista. I consumi si attestano in media ai 18Km/l.
La comprerei o ricomprerei?
Sì la ricomprerei volentieri, anzi sto valutando il modello a iniezione, anche se penso che i carburatori siano un pò piu' aggressivi nella risposta.
PROVE LETTORI CORRELATE
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
LE PROVE DEI LETTORI PIU' LETTE