PROVATA DA VOI

Honda VT 750 S 2010

Provata da:
Ritratto di Massytenere
inSella a Honda VT 750 S 2010
Valutazione: 
3.9
Finalmente è arrivata la mia 'bimba'!
  • Comfort: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Posizione di guida: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Tenuta di strada: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Finiture: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Consumo: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Prestazioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Cambio: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Freni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Vano sottosella: 
    1
    Average: 1 (1 vote)
  • Sospensioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
Perché l'ho comprata o provata:
Avevo nostalgia della mia 'vecchia' Honda vt 600 c del 1989.... Ho visto questa ed è stato amore a prima vista. Anche perche alcuni componenti la ricordano moltissimo.
Com'è
La danno come naked ma le sembianze da 'custom' tradiscono la sua discendenza... e menomale! Piastre di sterzo, blocchetti dei comandi, cerchi a raggi, tutti pezzi ricavati dal 'pieno' in acciaio spazzolato, una meraviglia anche da vedere. Il telaio a doppia culla è robustissimo. Magari ci sarebbe voluta un pò più di autonomia perchè anche se consuma poco, il serbatoio ( bellissimo ) contiene 'solo' 10,7 litri! Praticamente, ogni 200 chilometri ci se deve fermare per fare rifornimento. Per il resto, la moto è una 'figata'!
Alla guida
Appena saliti in sella, si ha subito una netta e positiva sensazione che tutto è sotto controllo. La moto si muove con un filo di gas e la frizione è morbidissima. Il motore frulla che è un piacere ( il bel sound fa la sua bella parte ). Ad andatura da codice 80 / 130 km il vento non disturba e praticamente si viaggia all'infinito. Oltre necessita di un parabrezza ( io ho montato un Givi basso stile polizia americana ed è perfetto ). In autostrada il tachimetro l'ho passato tutto toccando la velocità massima di 180 km orari. Alle alte velocità si avvertono alcune fastidiose vibrazioni. Con questa moto correre è controproducente e alla lunga stanca. Molto meglio viaggiare tra gli 80 km e i 120 km, a queste andature ripeto, si viaggia all'infinito. Per la mia dolce metà, ho montato delle estensioni per le pedane passeggero che consentono una postura delle gambe molto più rilassante. Sono anch'esse in acciaio cromato ricavato dal pieno. Il prodotto è aftermarket ( della ditta Higway - Hawk ). Poi ho montato uno schienalino con portapacchi dedicato a questo modello, sempre della Givi. Nei percorsi guidati inizia il divertimento! E quì forse ho capito perchè la Honda ha collocato la VT 750 S nel segmento delle naked. l'inclinazione del canotto di sterzo a soli 31 gradi permette alla forcella di essere praticamente 'quasi' verticale, cosa impossibile per un custom! La moto ci guadagna in guidabilità e maneggevolezza! Scende in piega in curva che è uno spettacolo! Talmente sorprendente che è un attimo a farsi prendere la mano. Io sono della Brianza e ho percorso la strada che porta al Muro di Sormano ( alla Colma di Sormano ). Tutta salite e tornanti, una figata! Poi sono sceso e ho preso la direzione per il passo del Ghisallo e sono sceso per Bellagio, quindi Lecco e poi Monza.... Praticamente, per tutto il tragitto ridevo da solo..... e la cosa la dice lunga sul puro divertimento che questa semplice moto ti sà trasmettere sui percorsi guidati! Non è di certo una moto per fare le ' sparate ' ( che su strada non servono ad altro che a farsi male ), ma sul guidato è una autentica 'goduria'!!!
La comprerei o ricomprerei?
L'ho appena acquistata ma la ricomprerei subito perchè per qualità percepita e reale, divertimento, prezzo e anche la sua bella 'sporca' figura che fà, la ricomprerei subito.
PROVE LETTORI CORRELATE
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
LE PROVE DEI LETTORI PIU' LETTE